Home Eventi Asperger Film Festival nel segno di “Boris” e Greta Thunberg

Asperger Film Festival nel segno di “Boris” e Greta Thunberg

416
0
CONDIVIDI
Settima edizione al MAXXI di Roma dal 15 al 17 novembre

Torna dal 15 al 17 novembre al MAXXI di Roma Asperger Film Festival, settima edizione, la rassegna cinematografica curata da persone che si riconoscono nella condizione autistica. Un festival organizzato dall’associazione Not Equal e diretto da Giuseppe Cacace.

“L’anno scorso – sottolineano gli organizzatori – i nostri ragazzi hanno trasformato le infelici parole di Beppe Grillo sulle persone con la sindrome di Asperger in uno slogan beffardo (‘Il Festival di quelli che non capiscono che l’altro non sta capendo’). Quest’anno si autodefiniscono il Festival del Gretini, ringraziano Vittorio Feltri per aver suggerito il nuovo slogan e, citando le esternazioni social di personaggi più o meno noti, dedicano il manifesto del Festival a Greta Thunberg, la ‘scimmia ammaestrata’, ‘l’adolescente racchia e saccente’, ‘affetta dal Morbo di Asperger’ che ‘se non fosse malata la metterei sotto con la macchina'”.

E non è un caso se la serata di apertura di questa settima edizione, il 15 novembre al MAXXI, è affidata a “Piovono Mucche” di Luca Vendruscolo. “Per noi – continuano gli organizzatori – è un film manifesto, capace di raccontare la disabilità senza retorica e con la giusta dose di cinismo, un film in cui, con grande onestà, si ride anche della disabilità”.

L’edizione 2019 di As Film Festival propone 61 cortometraggi selezionati tra 3.150 pervenuti da oltre 100 paesi, divisi in quattro sezioni competitive ed una vetrina tematica dedicata alla neuro diversità. “Anche quest’anno i ragazzi dello staff – dichiarano gli organizzatori – hanno selezionato opere potenti, capaci di raccontare in una manciata di minuti, la realtà che ci circonda. Ne viene fuori un mondo in fiamme sempre più animato dall’odio razziale e dal pregiudizio, un mondo in cui il lavoro stritola, il diritto all’identità di genere non è garantito, il bullismo uccide. Un mondo in cui, nonostante l’evidenza dei fatti, si preferisce cercare mandanti e burattinai piuttosto che ammettere che il problema (ambientale) è REALE”.

LE GIURIE. Giuria Corti Internazionali, composta da membri della FICC (Federazione Italiana Circoli del Cinema); Giuria Corti Italiani, tutta al femminile: presieduta da Betta Lodoli con le giornaliste Giulia Bianconi, Chiara Nicoletti, Angela Prudenzi; Giuria Animazione: presieduta da Oscar Cosulich che guiderà 9 ragazze e ragazzi del Liceo Artistico Orioli di Viterbo; Giuria Documentari: Marco Bonfanti, Marco Leopardi, Marco Bartolomucci, Marco Loperfido; Giuria Scuole: alunni in rappresentanza di alcune scuole di Viterbo, Aprilia, Nettuno e Cerveteri; Giuria Contest 42HRS con il cast di “Boris”: Pietro Sermonti, Andrea Sartoretti, Caterina Guzzanti, Valerio Aprea, Massimo Di Lorenzo, Alessandro Tiberi, Ninni Bruschetta, Karin Proia e Raffaele Buranelli.

In contemporanea al festival si svolgerà, per il secondo anno, 42HRS (42 ore), il Contest rivolto a troupe di filmmaker. Anche quest’anno i partecipanti avranno 42 ore di tempo per realizzare un’opera audiovisiva originale che sarà proiettata nel pomeriggio di domenica 17 novembre. In occasione del Contest, sempre nella giornata di domenica, saranno presentati i primi due episodi della serie cult “Boris” e il film da essa tratto, “Boris – Il Film”, per la regia di Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre Luca Vendruscolo.

Sabato 16 novembre sarà ospite del festival Marco Bonfanti, autore del film “L’uomo senza gravità” con Elio Germano, che racconta la difficoltà di essere leggeri in un mondo che, votato alla pesantezza, sembra non lasciare spazio a chi lo guarda da un’altra prospettiva.

Sito Ufficiale: www.asfilmfestival.org

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here