Home Eventi Noir in Festival, sei giorni da paura

Noir in Festival, sei giorni da paura

254
0
CONDIVIDI
Da Dario Argento a Marco Bellocchio, appuntamento a Como dal 6 dicembre e poi a Milano da domenica 8 dicembre

Si apre venerdì 6 dicembre a Como tra le architetture neoclassiche di Villa Olmo e le luci natalizie della Città dei Balocchi la 29esima edizione del Noir in Festival, diretto da Giorgio Gosetti e Marina Fabbri.

Ad assegnare i premi per il cinema di questa edizione saranno l’attrice Lucia Mascino, la regista francese Patricia Mazuy, la produttrice e direttrice del festival di Sofia, Mira Staleva. A loro il compito di decidere il Black Panther Award tra i film internazionali in concorso.

Saranno invece come sempre 100 giovani spettatori, selezionati per concorso tra gli studenti dell’Università Iulm e degli atenei milanesi, a decidere il Premio Caligari per il cinema italiano. Ad accompagnare questo folto gruppo di giurati, tre critici come Paola Jacobi, Giulio Sangiorgio e Carola Proto.

Nel programma del festival non mancheranno all’appello i grandi nomi internazionali come lo scrittore svedese Hakan Nesser, il vincitore del Premio Chandler Jonathan Lethem, il regista della trilogia di “Millennium” e ora di “Intrigo”, Daniel Alfredson, la produttrice inglese Angela Allen (che svelerà i segreti del classico del Noir “Il terzo uomo”).

Non mancheranno i signori del brivido italiano tra cinema e letteratura. Saranno a Como o a Milano per festeggiare la nuova stagione del Noir, tra gli altri, il narratore del disincanto Gianrico Carofiglio, lo scrittore e regista Donato Carrisi, il cantore dei “Bastardi” Maurizio De Giovanni, il giudice dei romanzi criminali Giancarlo De Cataldo, il nuovo astro della spy story Andrea Purgatori, l’ex poliziotto e oggi apprezzato scrittore Piernicola Silvis, il maestro del brivido Dario Argento.

Con loro una schiera di autori che hanno saputo rinnovare la via italiana al thriller in tutte le sue forme: Vincenzo Alfieri, Claudio Giovannesi, Renato De Maria, Guido Lombardi, il disegnatore Igort, il produttore Claudio Bonivento, Antonietta De Lillo.

A completare il panorama degli ospiti di Noir in Festival i cinque finalisti del Premio Scerbanenco 2019, autori e saggisti che di rado si misurano col genere come Gino Vignali, Guido Vitiello e Antonio Moresco. Infine il regista del film “Il Traditore”, Marco Bellocchio, che nei giorni del Noir riceverà dalla Iulm la Laurea honoris causa e terrà la sua Lezione Magistrale lunedì 9 dicembre.

Appuntamento a Como dal 6 dicembre e poi a Milano da domenica 8 dicembre.

Sito ufficiale: www.noirfest.com

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here