Home Eventi Oscars 2020: trionfa “Parasite” con quattro statuette

Oscars 2020: trionfa “Parasite” con quattro statuette

CONDIVIDI
Migliori attori Joaquin Phoenix, Renée Zellweger, Laura Dern e Brad PittTutti i vincitori della 92esima edizione degli Academy Awards.

Credit: Getty Images

Si è svolta questa notte al Dolby Theatre di Los Angeles la 92esima cerimonia degli Oscars. A trionfare a sorpresa con quattro statuette è “Parasite” del regista sudcoreano Bong Joon-ho (miglior film, miglior regista, miglior sceneggiatura originale e miglior film straniero), già vincitore della Palma d’oro al Festival di Cannes 2019. Tutto il cast è salito sul palco per ritirare il primo Oscar della storia dell’Academy consegnato a un film non in lingua inglese. “Non ho parole – ha detto il regista – Adesso sono pronto a bere questa sera!”.

Confermati i quattro migliori attori delle previsioni. Joaquin Phoenix miglior attore protagonista per la sua interpretazione in “Joker” (“Ho pensato molto alle questioni difficili che stiamo affrontando collettivamente, dobbiamo diventare portavoce di altre cause: parliamo di disuguaglianze di genere, degli afroamericani, dei nativi, della comunità LGBT. Parliamo sempre di una razza che vuole prevalere sugli altri, penso che siamo diventati così disconnessi dalla natura e crediamo di essere al centro di tutto. Abbiamo paura di cambiare, ma gli esseri umani sono pieni di inventiva che se usiamo la compassione possiamo realizzare sistemi che funzionino. Nella mia vita ho fatto cose sbagliate, sono stato crudele ed egoista ma molte persone mi hanno dato una seconda possibilità. Quando ci aiutiamo viene fuori il meglio dell’umanità. Quando mio fratello aveva 17 anni ha scritto queste parole: ‘corri verso il rifugio con amore e troverai la pace'”).

Miglior attrice protagonista Renée Zellweger per “Judy” (“Dedico questo premio ai miei genitori immigrati arrivati qui senza nulla se non il ‘sogno americano’ da realizzare… Quest’ultimo anno in cui abbiamo celebrato Judy Garland è stato un modo bello per ricordarci che ci sono eroine che ci ispirano e ci uniscono, ci fanno pensare che ci sono tante cose che ci fanno andare nella stessa direzione”).

Miglior attore non protagonista Brad Pitt per “Once Upon a Time… in Hollywood” (“È davvero incredibile essere qui, mi hanno dato solo 45 secondi, che sono sempre 45 secondi in più rispetto a quelli che il Senato ha dato a John Bolton – ha detto l’attore sul palco, con una battuta politica – Quentin le persone fanno le cose giuste, questo premio è per Quentin Tarantino: originale, unico, più che raro. Il cinema sarebbe triste senza di te, mi è piaciuto che cerchi sempre il meglio. Non potrei non essere tuo amico Leo e grazie a tutto il resto della troupe. Dobbiamo dimostrare affetto per i nostri stuntman, le nostre controfigure, penso ai miei genitori che mi portavano al drive in e a tutte le persone che mi hanno aiutato a essere qui. Questo va ai miei bambini, faccio tutto per voi”).

Laura Dern conquista la statuetta per la miglior attrice non protagonista per il ruolo di una avvocatessa grintosa in “Marriage Story” (“Grazie all’Academy per questo incredibile riconoscimento. È incredibile essere in questa stanza con dei talenti così straordinari, le attrici nominate con me, le mie sorelle e colleghe. Grazie Netflix… Grazie a Noah per la tua visione, la tua magia. Grazie a questo cast così maestoso: Adam, Scarlett… Noah ha scritto un film che parla d’amore e di ponti che si possono costruire per tenere insieme una famiglia e anche questo nostro pianeta. Si dice che non bisognerebbe mai conoscere i propri eroi, ma se uno ha la fortuna di averli come genitori come Diane Ladd mia madre e Bruce Dern mio padre è il massimo. Questo è il miglior regalo di compleanno che si possa desiderare”).

Nessun presentatore per la seconda volta consecutiva agli Academy Awards ma una lunga lista di star hanno consegnato le statuette.

Seguono tutti i vincitori della 92esima edizione degli Oscars.

OSCARS 2020 – TUTTI I VINCITORI

MIGLIOR FILM (Best Picture)
Parasite

MIGLIOR REGIA (Directing)
Bon Joon-ho – Parasite

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA (Leading Actor)
Joaquin Phoenix – Joker

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA (Leading Actress)
Renée Zellweger – Judy

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA (Supporting Actor)
Brad Pitt – C’era una volta… a Hollywood

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA (Supporting Actress)
Laura Dern – Marriage Story

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE (Original Screenplay)
Parasite – Bong Joon-ho e Han Jin Won

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE (Adapted Screenplay)
Jojo Rabbit – Taika Waititi

MIGLIOR COLONNA SONORA (Original Score)
Joker – Hildur Guðnadóttir

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE (Original Song)
“I’m Gonna Love Me Again” – Rocketman

MIGLIOR FILM STRANIERO (International Feature Film)
Parasite – Bong Joon-ho (South Korea)

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE (Animated Feature Film)
Toy Story 4 (Pixar) – Josh Cooley, Mark Nielsen e Jonas Rivera

MIGLIOR FOTOGRAFIA (Cinematography)
1917 – Roger Deakins

MIGLIOR MONTAGGIO (Film Editing)
Ford v Ferrari – Michael McCusker e Andrew Buckland

MIGLIOR TRUCCO E PARRUCCO (Makeup and Hairstyling)
Bombshell

MIGLIOR SCENOGRAFIA (Production Design)
C’era una volta… a Hollywood – production design: Barbara Ling; set decoration: Nancy Haigh

MIGLIORI COSTUMI
Piccole Donne – Jacqueline Durran

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI (Visual Effects)
1917 – Guillaume Rocheron, Greg Butler e Dominic Tuohy

MIGLIOR DOCUMENTARIO (Documentary Feature)
American Factory (Netflix) – Steven Bognar, Julia Reichert e Jeff Reichert

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DOCUMENTARISTICO (Documentary Short Subject)
Learning to Skateboard in a Warzone

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO D’ANIMAZIONE (Animated Short Film)
Hair Love

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO LIVE ACTION (Live Action Short Film)
The Neighbors’ Window

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO (Sound Editing)
Ford v Ferrari – Don Sylvester

MIGLIOR MISSAGGIO SONORO (Sound Mixing)
1917 – Mark Taylor e Stuart Wilson

Sito Ufficiale: https://oscars.org

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here