Home Eventi Alice nella Città e 6000 Sardine: Finestre Resistenti stasera alle 21.30

Alice nella Città e 6000 Sardine: Finestre Resistenti stasera alle 21.30

CONDIVIDI
Il primo Festival del Cinema diffuso e partecipato con proiezioni dalle finestre di tutta Italia per raccontare la Liberazione d’Italia. Tra gli ospiti Giorgio Diritti e Piera Detassis.

Ben 20 città coinvolte con capofila dell’iniziativa Bologna e Roma, 100 finestre, un festival spontaneo diffuso e partecipato che stasera 24 aprile alle 21.30 racconterà la Liberazione d’Italia dal nazifascismo attraverso le immagini e le trame dei film sui muri e i monumenti avvolti nel silenzio della quarantena.

Per la prima volta dal dopo guerra l’Italia non potrà celebrare la Festa della Liberazione del 25 aprile attraverso la presenza fisica nelle piazze e nelle strade, per questo Alice nella Città invita tutti ad aprire le finestre e proiettare immagini e clip a tema memoria, resistenza e liberazione sulle facciate dei loro edifici e delle loro vie. In tantissimi hanno risposto, non solo cittadini ma anche tante realtà culturali da Torino a Palermo, da Parigi ad Amsterdam fino alle Filippine.

A Bologna, oltre ai 30 punti di proiezione diffusi già confermati, un punto di proiezione d’eccezione: la terrazza del Teatro Comunale in Piazza Verdi, che per l’occasione proietterà immagini estratte dal documentario di Paolo Soglia e Lorenzo K. Stanzani, “The Forgotten Front”. Un lavoro di ricerca di oltre un anno condotto in collaborazione con la Cineteca di Bologna che è riuscita a mettere insieme le immagini e i racconti della Resistenza felsinea. Sempre su Piazza Verdi verranno proiettate immagini tratte da “Partigiane 2.0 – La libertà ha sempre vent’anni”, una produzione Associazione Chiamale Storie e Sky Arte, resa disponibile grazie al prezioso lavoro di coordinamento della Velostazione Dynamo e Rodaggio Film. Infine, testimonianze storiche e clip selezionate da grandi film, da “Amarcord” di Federico Fellini a “L’uomo che verrà” di Giorgio Diritti, passando per “Lame – La porta della memoria” del regista Danilo Caracciolo.

Lo schermo principale a Roma sarà idealmente quello di Alice nella Città che ospiterà in diretta social Giorgio Diritti che alle 21.30 con Piera Detassis darà il via a tutti i quartieri coinvolti: da San Lorenzo al Pigneto dove sarà realizzato un live da un artista del fotonica festival tratto dal cortometraggio ISolation”, grazie alla collaborazione con il Pigneto Film Festival; dalla Tiburtina al Cinema Caravaggio di via Paisiello che proietterà in segno di resistenza cinematografica i film con la sala vuota; da San Giovanni a Prati con le animazioni a tema in collaborazione con lo IED Roma; da Torrevecchia alla Tuscolana fino all’Appia, passando per Piazza San Cosimato fino alla Biblioteca della Casa della Memoria e della Storia che sarà illuminata stasera con i colori della bandiera tricolore grazie al supporto delle Biblioteche di Roma.

Le clip a tema messe a disposizione di tutti i partecipanti come archivio a cui attingere spazieranno, per citarne alcune, da “Paisà” e “Roma Città Aperta” di Roberto Rossellini fino ai titoli più recenti come “I Piccoli Maestri” di Daniele Luchetti“Dell’Arte e della Guerra” di Silvia Luzi e Luca Bellino e “L’uomo che verrà” di Giorgio Diritti e sono state raccolte dagli organizzatori grazie ai suggerimenti di tante realtà culturali che hanno selezionato e condiviso diversi materiali di archivio, tra cui il David di DonatelloArchivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e la Fondazione Cinema per Roma.

L’iniziativa Finestre Resistenti si inserisce nella kermesse #CinemaDaCasa lanciata da Alice nella Città che, a partire dall’Italia, ha già coinvolto decine di città in tutto il mondo. Un Festival del Cinema senza spettatori, che ben si inserisce nell’anomalia di questo periodo, e vede protagoniste due città dove “Cinema” e “Resistenza” non sono parole qualunque. Spontaneità e autogestione sono invece le parole d’ordine: “basta un proiettore, un palazzo relativamente vicino di fronte alla finestra di casa e quel desiderio di partecipare che ormai è il segno distintivo sia di #CinemaDaCasa che delle #6000sardine si realizzerà”.

Sarà possibile stasera seguire le dirette principali: da Roma sulle pagine social Facebook e Instagram di Alice nella Città, oltre che sulle piattaforme ad essa abbinate; da Bologna attraverso i canali Facebook e Instagram di 6000 Sardine e le pagine ad essa collegate.

Grazie a un apposito archivio Dropbox e all’hashtag #FinestreResistenti verrà fatta una raccolta delle proiezioni per realizzare un unico video ricordo dell’evento. Il video sarà diffuso domattina, 25 aprile, sulle pagine 6000 Sardine e Alice nella Città e verrà successivamente inviato a tutti i media, entro le ore 12.00.

L’iniziativa Finestre Resistenti, lanciata da Alice nella Città e 6000 Sardine, ha raccolto le adesioni di ANPI, Cineteca di Bologna, Teatro Comunale di Bologna, Teatro del Pratello, About Bologna Magazine, Velostazione Dynamo, NarrandoBo, Instabile, Elenfant, Rodaggio Flim, Kinodromo, Accademia del Cinema Italiano – Premio David di Donatello, Casa del Cinema di Roma, Fondazione Cinema per Roma, AAMOD – Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, CSC, Cineteca Nazionale, IED – Istituto Europeo di Design di Roma, Biblioteche di Roma, Associazione 100autori, Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volonté, Scuola d’Arte Cinematografica Florestano Vancini.

Per maggiori informazioni:

Modulo di adesione come punto di proiezione
https://forms.gle/R2NhMinSVUkCtvwJ6
 
Pagina fb dell’evento Finestre Resistenti
https://www.facebook.com/events/234256937782149/

 
Pagina fb di Alice nella Città
https://www.facebook.com/alicenellacittafestival/

Pagina fb dell’iniziativa #CinemaDaCasa
https://www.facebook.com/cinemadacasa/

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here