Home Eventi Final Cut in Venice, iscrizioni entro il 12 giugno 2020

Final Cut in Venice, iscrizioni entro il 12 giugno 2020

CONDIVIDI
Workshop per sostenere film provenienti da Africa, Giordania, Iraq, Libano, Palestina e Siria

Scadono venerdì 12 giugno le iscrizioni per l’ottava edizione del workshop Final Cut in Venice, che avrà luogo dal 5 al 7 settembre nell’ambito del Venice Production Bridge della 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (2 – 12 settembre 2020).

Dal 2013 Final Cut in Venice fornisce un aiuto concreto al completamento di film di qualità provenienti dall’Africa, nonché da Giordania, Iraq, Libano, Palestina e Siria. L’ottava edizione di Final Cut in Venice presenterà a Venezia – in un workshop di tre giorni (5 – 7 settembre) alla 77. Mostra – fino a un massimo di sei copie lavoro di film in lavorazione, e darà loro l’opportunità di trovare i finanziamenti per la post-produzione attraverso incontri con produttori, buyers, distributori e selezionatori di festival.

Nei suoi sette anni di attività, Final Cut in Venice ha rappresentato un’opportunità unica per far emergere opere e talenti da cinematografie svantaggiate e poco conosciute, celebrandone la diversità e la creatività e contribuendo alla loro affermazione nei festival internazionali. Fra i molti casi, a Final Cut in Venice 2016 con il documentario “Obscure” fa la sua prima apparizione a Venezia la regista siriana Soudade Kaadan, vincitrice in seguito del Leone del Futuro 2018 con “The Day I Lost My Shadow”. Poi, “Freedom Fields” (Final Cut in Venice 2017), primo lungometraggio documentario di una regista libica, Naziha Arebi, vince il BAFTA. Quindi “Félicité” (Final Cut in Venice 2017), del franco-senegalese Alain Gomis, ottiene alla Berlinale il Gran Premio della Giuria – Orso d’Argento. Ancora “Talking About Trees” (Final Cut in Venice 2018) del sudanese Suhaib Gasmelbari, vince alla Berlinale l’Original Documentary Award e l’Audience Award. In questi sette anni Final Cut in Venice ha ricevuto in fase di selezione più di 400 work-in-progress e ne ha selezionati e presentati a Venezia 40.

Per partecipare all’ottava edizione di Final Cut in Venice è necessario compilare la scheda di preselezione online (entry form) nell’apposita sezione del sito della Biennale di Venezia, e inviare i materiali all’indirizzo finalcut@labiennale.org entro il 12 giugno 2020.

Final Cut in Venice si concluderà con l’attribuzione di premi in servizi (kind) o denaro (cash), finalizzati al sostegno economico dei film nella fase di post produzione. Qui l’elenco dei premi

Final Cut in Venice, insieme al Venice Gap-Finacing Market e al Book Adaptation Rights Market, è una delle iniziative che offre il Venice Production Bridge, il mercato del film della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica che si propone come un’opportunità d’incontro e networking per tutte le categorie di professionisti coinvolti nella realizzazione di opere cinematografiche: produttori, finanziatori, distributori, agenti di vendita, fondi d’investimento pubblici e privati, banche, film commissions, broadcasters, piattaforme internet.

La 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Roberto Cicutto, si terrà al Lido dal 2 al 12 settembre 2020.

Sito Ufficiale: www.labiennale.org

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here