Home Eventi Cinema al MAXXI, i vincitori della terza edizione di Extra Doc Festival  

Cinema al MAXXI, i vincitori della terza edizione di Extra Doc Festival  

CONDIVIDI
Miglior documentario italiano dell’anno “Normal” di Adele Tulli. Cerimonia di premiazione il 14 luglio. Nel finale Daniele Luchetti incontra il pubblico.

ph: Normal

Roma, 3 luglio 2020 – “Normal” di Adele Tulli si aggiudica il Premio per il “Miglior documentario italiano dell’anno” alla terza edizione di Extra Doc Festival, il concorso che mappa e intercetta le migliori espressioni del cinema del reale. Il riconoscimento sarà consegnato martedì 14 luglio alle ore 21.00 presso la piazza del MAXXI in una serata che Fondazione Cinema per Roma | CityFest e MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo realizzeranno per portare a conclusione il programma di Cinema al MAXXI, a cura di Mario Sesti, iniziato lo scorso febbraio e interrotto a seguito del lockdown. L’appuntamento è parte del nuovo palinsesto di Roma Capitale Romarama.

Presentato con successo alla Berlinale nella sezione Panorama, “Normal” riflette sulla sorprendente convenzionalità delle norme di genere: fuori dagli schemi, originale e visivamente audace, il documentario mostra come esse siano in grado di definire l’agire quotidiano, influenzandone gesti, desideri, comportamenti e aspirazioni.

Nel corso della serata sarà poi assegnato il Premio Extra Doc CityFest al “Miglior documentario inedito” che quest’anno andrà a “Sulle tracce di Maria Lai” di Maddalena Bregani. Il film ricostruisce, con cura e sensualità tattile e ottica, il percorso e il lascito di una figura unica di donna e artista: i materiali di repertorio e i paesaggi integrano il coro di testimonianze di amici, collaboratori, artisti e critici.

Sul palco a consegnare i due riconoscimenti ci sarà il regista e sceneggiatore Daniele Luchetti, presidente della giuria di Extra Doc Festival 2020 che ha decretato i vincitori assieme al giornalista Pedro Armocida, alla docente di Storia dell’architettura contemporanea Antonella Greco, al critico Raffaele Meale, al presidente della Fondazione MAXXI Giovanna Melandri e all’artista e performer Nico Vascellari.

La giuria ha inoltre deciso di attribuire una menzione speciale a “Due scatole dimenticate – Un viaggio in Vietnam”, la storia di un film sul Vietnam che non si è mai fatto, di un paio di scatole piene di foto scattate in quel Paese durante il conflitto e ritrovate poi in una soffitta. Il documentario è stato realizzato da una delle più importanti cineaste italiane, Cecilia Mangini, insieme a Paolo Pisanelli, e presentato in anteprima italiana a Extra Doc Festival 2020.

Dopo la cerimonia, Daniele Luchetti – pluripremiato autore di successi come  “Domani accadrà”, “ Il portaborse”, “ La scuola”, “ Mio fratello è figlio unico”  e “ Anni felici” – sarà protagonista di un incontro con il pubblico per approfondire linguaggi e temi che caratterizzano il cinema documentario. La premiazione e l’incontro saranno a ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili.

LA PLATEA COMPETENTE

Questi i titoli dei documentari selezionati da una Platea Competente di più di trenta membri e composta da giovani critici e studenti, appassionati di ogni età, gruppi di lettura legati alle Biblioteche di Roma, che hanno seguito tutto il festival, fino alla chiusura del lockdown, e sono ritornati compatti nell’ultima giornata di proiezione alla riapertura del MAXXI. Tra i documentari già presentati in sala o in altre manifestazioni la Platea Competente ha scelto “La scomparsa di mia madre” di Beniamino Barrese, presentato al Sundance lo scorso anno, originale e anomala riflessione sul complicato rapporto madre e figlio, protagonista Benedetta Barzini. Tra quelli inediti invece “Due scatole dimenticate – Un viaggio in Vietnam” di Cecilia Mangini e Paolo Pisanelli. Infine, una menzione speciale a “Rebibbia Matera – Come un respiro di libertà: il viaggio” di Tiziana Gagnor e Antonella Cristofaro, che vede come protagoniste alcune detenute del carcere romano.

EXTRA DOC SCHOOL

Accanto ai premi conferiti dalla giuria ufficiale, nel corso dell’evento saranno consegnati altri due riconoscimenti legati all’iniziativa Extra Doc School, realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MiBACT e MIUR, che ha visto la partecipazione di oltre cento studenti appartenenti a otto scuole del Lazio e Abruzzo. “La scomparsa di mia madre” di Beniamino Barrese riceverà il Premio Extra Doc School al “Miglior documentario edito”, mentre ad “Alberto Sordi, un italiano come noi” di Silvio Governi – viaggio nella vita del grande attore e regista romano realizzato in occasione del centenario della sua nascita – andrà il Premio Extra Doc School al “Miglior documentario inedito”.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here