Home Eventi La Biennale di Venezia: Alberto Barbera confermato alla Direzione del Settore Cinema

La Biennale di Venezia: Alberto Barbera confermato alla Direzione del Settore Cinema

CONDIVIDI
Per il quadriennio 2021-2024 annunciati anche Wayne McGregor per la Danza, Lucia Ronchetti per la Musica, ricci/forte per il Teatro

ph: Zazie Beetz e Kristen Stewart con Alberto Barbera / Venezia 76

La Biennale di Venezia comunica l’avvenuta nomina, da parte del Consiglio di Amministrazione, dei Direttori Artistici dei Settori Cinema, Danza, Musica e Teatro per il quadriennio 2021-2024.

Questi gli incarichi deliberati: Alberto Barbera è stato confermato alla Direzione del Settore Cinema; Wayne McGregor è stato nominato alla Direzione del Settore Danza;
Lucia Ronchetti è stata nominata alla Direzione del Settore Musica; ricci/forte (Stefano Ricci e Gianni Forte) sono stati nominati alla Direzione del Settore Teatro.

Il CdA della Biennale ha ringraziato e ha espresso la sua più viva gratitudine a Marie Chouinard, Ivan Fedele e Antonio Latella per il grande impegno e gli ottimi risultati conseguiti nei loro incarichi pluriennali quali Direttori rispettivamente dei Settori Danza, Musica e Teatro.

Relativamente alle direzioni dei Settori Architettura e Arti Visive, come noto sono già in carica rispettivamente Hashim Sarkis per la prossima 17. Mostra Internazionale di Architettura (22 maggio – 21 novembre 2021) e Cecilia Alemani per la 59. Esposizione Internazionale d’Arte (23 aprile – 27 novembre 2022).

Nel 2021, successivamente all’apertura della Biennale Architettura, si terranno la Biennale Teatro (2 – 11 luglio), la Biennale Danza (23 luglio – 1 agosto), la 78. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (1 – 11 settembre), la Biennale Musica (17 – 26 settembre).

Alla Direzione del Settore Cinema è stato confermato Alberto Barbera per il quadriennio 2021-2024 (Venezia 78, Venezia 79, Venezia 80, Venezia 81). Nato a Biella nel 1950, dopo la Laurea in Lettere Moderne con tesi su Storia e Critica del Cinema all’Università di Torino, ha iniziato la sua collaborazione con l’A.I.A.C.E. (Associazione Italiana Amici Cinema d’Essai) di cui è stato presidente dal 1977 al 1989. Dal 1980 al 1983 è stato critico per il quotidiano La Gazzetta del Popolo, e dal 1982 è membro del Sindacato Giornalisti. Ha collaborato con numerosi quotidiani e periodici (Città, La Stampa, Essai, Altro Cinema, Bianco & Nero, Cineforum), con programmi televisivi e radiofonici come CinemaScoop (RAI 3), La Lampada di Aladino (RAI – DSE), Hollywood Party (Radio3 RAI). Nel 1985 ha co-diretto il documentario Cineasti del Nord-Ovest per RAI 3. Nel 1982 ha iniziato la collaborazione con il Festival Internazionale Cinema Giovani (ora Torino Film Festival), diventandone Direttore dal 1989 al 1998. Dal dicembre 1998 al marzo 2002 è stato direttore della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Nel 2000 è stato insignito del titolo di “Chevalier des Arts et des Lettres”, l’importante riconoscimento culturale della Repubblica Francese. Dal 2002 al 2006 è stato co-direttore di RING! Festival della Critica di Alessandria. Nel 2002 è divenuto consulente per il Museo Nazionale del Cinema di Torino e da giugno 2004 sino a dicembre 2016 ne è stato il Direttore. Dal 2012 è nuovamente Direttore della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Nel 2019 è stato inserito da Variety fra le 500 persone più influenti al mondo dell’industria dello spettacolo. Dal 2020 fa parte dell’Academy of Motion Pictures Arts and Sciences.

Sito Ufficiale: www.labiennale.org

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here