Home Eventi “A Disappearance” vince Corto Dorico

“A Disappearance” vince Corto Dorico

CONDIVIDI

ph: “A Disappearance” di Laura Spini e Laurence Brook

Sono stati assegnati ieri sera attraverso una diretta Facebook sulla pagina di Corto Dorico e YouTube (Argowebtv) tutti i premi della XVII edizione del Corto Dorico Film Fest, una delle vetrine più importanti del settore, che vede alla co-direzione artistica il regista e direttore della fotografia Daniele Ciprì e lo sceneggiatore Luca Caprara.

“A Disappearance” di Laura Spini Laurence Brook è il vincitore del Premio Stamira, assegnato dalla giuria di qualità composta dai registi Manetti bros., dall’attrice Serena Rossi e dal produttore Carlo Macchitella, scelto “per la capacità, attraverso una storia avvincente e un’interpretazione sorprendente, di emozionare e stupire. Il tutto in una confezione degna di un film di successo”, si legge nella motivazione.

Una menzione speciale è andata ai giovanissimi protagonisti del corto “Pilgrims” di Ali Asgari e Farnoosh Samadi.

Protagonista del corto “A Disappearance” è una sensitiva inglese, un tempo di grande fama ma ormai da anni in netto declino, che ha l’occasione di ritornare alla ribalta grazie al mistero di una bambina scomparsa.

Laura Spini e Laurence Brook sono un duo di sceneggiatori/registi con base a Londra, dove si conoscono, diplomandosi entrambi alla London Film School. Per “A Disappearance” passano nove mesi a stretto contatto con un gruppo di medium della periferia londinese, per studiarne da vicino la professione e le abitudini. Il loro cortometraggio “You Are Whole”, interpretato da Fred Melamed, viene presentato ai Festival di Edimburgo, Palm Springs, St. Louis e Leeds, solo per citarne alcuni. Sono attualmente impegnati nella realizzazione di due lungometraggi.

Tra gli altri riconoscimenti assegnati, il Premio Nie Wiem al miglior corto d’impegno sociale è andato a “Zheng” di Giacomo Sebastiani che si è aggiudicato anche il Premio Sentieri di Cinema. Il Premio Speciale Cinema di Poesia è stato assegnato al collettivo ALMA.animatori.

Per la sezione internazionale, in collaborazione con Amnesty International Italia, il Premio Short On Rights / A Corto di Diritti – Amnesty International Award è stato assegnato al corto “Marta” di Julien e Benoit Verdier. Una menzione speciale è stata conferita a “La Historia de Mateo” di Malona P. Badelt. Mentre il Premio Ass. Culturale La Locura / Giuria Giovani è andato a “Rebel” di Pier-Philippe Chevigny.

Arrivato in finale grazie al voto del pubblico conquistato nella sezione Corto Slam (semifinale), “Male Fadau” di Matteo Incollu si è aggiudicato un doppio riconoscimento: il Premio del Pubblico e il Premio Giuria Giovani Nazareno Re.

“Inverno” di Giulio Mastromauro è invece il vincitore del Premio Coop For Movies. Il Premio al miglior lungometraggio opera prima Premio Ucca Giovani / Salto in Lungo è stato assegnato da oltre 70 studenti dei licei del capoluogo marchigiano a “Easy Living – La Vita Facile” di Orso e Peter Miyakawa.

Anche in versione digital Corto Dorico Film Fest ha ottenuto ottimi risultati con oltre 36 incontri online e 91 corti e lungometraggi in 9 giorni: sono stati oltre 20.000 i voti arrivati sul sito di Corto Dorico per le fasi delle semifinali e della finalissima e oltre 178.000 le persone raggiunte con i post social.

Sito Ufficiale: www.cortodorico.it

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here