Home Eventi Le Giornate della Luce, settima edizione dal 5 al 13 giugno a...

Le Giornate della Luce, settima edizione dal 5 al 13 giugno a Spilimbergo

CONDIVIDI

La settima edizione del festival Le Giornate della Luce – ideato da Gloria De Antoni, con la direzione artistica di Gloria De Antoni e Donato Guerra – si svolgerà dal 5 al 13 giugno 2021 a Spilimbergo, in Friuli Venezia Giulia. Un appuntamento unico nel panorama italiano che celebra, da anni, gli autori della fotografia nazionali e internazionali, quali veri protagonisti del festival.

Come ogni anno, nel manifesto un’immagine di una foto di scena di un film girato in Friuli Venezia Giulia. Per l’edizione 2021 è stato scelto “Diverso da chi?” di Umberto Carteni e la foto, che proviene dal fondo CliCiak del Centro Cinema Città di Cesena con cui da anni il festival collabora, è di Moris Puccio.

Tra gli eventi di rilievo che caratterizzeranno questa edizione, la mostra fotografica di Riccardo Ghilardi, dal titolo “Three Minutes” a cura di Vincenzo Mollica, che inaugurerà il 5 giugno a Palazzo Tadea e che resterà aperta al pubblico fino la 27 giugno.

L’evento nasce da una collaborazione tra il festival e il CRAF – Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia. Al centro della mostra, Ghilardi, fotografo di fama internazionale, pone i famosi tre minuti, ovvero il tempo concesso ai fotografi ritrattisti durante i festival per immortalare le celebrities. Un tempo, prima dell’entrata in scena sul red carpet, in cui i personaggi si spogliano per pochi istanti della propria immagine e riacquistano la loro “intima umanità”. È in questo frangente che Riccardo Ghilardi immortala le grandi icone del cinema: attori e attrici, ma anche registi e sceneggiatori. Tra i tantissimi fotografati, Helen Mirren, Alba Rohrwacher, Willem Dafoe, volto del manifesto della mostra, Jasmine Trinca, Valeria Golino, Tilda Swinton, David Lynch, Joaquin Phoenix e molti altri.

Nei ritratti contenuti nella mostra “Three Minutes”, e raccolti nell’omonimo volume, edito da Skira a cura di Vincenzo Mollica, ci sono ritratti di persone, prima che di celebrità. Ghilardi riesce a cogliere l’anima dei propri soggetti e a restituirne una verità. La mostra accompagna lo spettatore in un viaggio attraverso i volti del cinema, colti nei luoghi che ogni anno diventano vetrina della fabbrica dei sogni: Cannes, Venezia, Berlino, Los Angeles con gli Oscar e i Golden Globe, e ancora Toronto, Roma, New York e tanti altri. Circa cinquanta ritratti realizzati da Ghilardi, fotografo dell’agenzia Contour by Getty Images, nel corso della sua vita artistica e professionale, tra i festival internazionali di cinema.

“Un festival – dice Riccardo Ghilardi – può assumere tanti significati per chi ha scelto di fare del cinema la propria vita artistica e professionale. Consacra carriere eccellenti e sancisce l’inizio di altre che lo diventeranno. Un festival avvicina culture e mondi differenti, è un momento di incontro e di confronto. Culla di nuovi progetti, molti dei quali si trasformeranno in film che alimenteranno il cinema stesso”.

Un appuntamento importante per il pubblico e gli addetti ai lavori che avranno modo di incontrare Riccardo Ghilardi anche in un workshop sulla fotografia che si svolgerà il 6 giugno a Spilimbergo.

Le Giornate della Luce si svolgeranno in presenza e saranno un’occasione di confronto sul ruolo della fotografia nel cinema per condividere esperienze, progetti e visioni nel pieno rispetto delle normative anti-covid.

Sito Ufficiale: www.legiornatedellaluce.it

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here