Home Eventi Locarno e ONU per il 70esimo anniversario della Convenzione sui Rifugiati

Locarno e ONU per il 70esimo anniversario della Convenzione sui Rifugiati

CONDIVIDI

Photo: “The Alleys” di Bassel Ghandour

Dopo le celebrazioni a Locarno Film Festival nel 2018 dei 70 anni della Dichiarazione dei Diritti Umani con Kate Gilmore, Vice Alto Commissario per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, si rinnova la collaborazione tra il festival e la missione permanente ONU a Ginevra.

Quest’anno si celebreranno i 70 anni dalla firma del 1951 della Convenzione sullo statuto dei rifugiati. La Convenzione è un traguardo di riferimento per i diritti umani, a partire dal 28 luglio 1951, che ha definito il termine “rifugiato” e ha delineato tanto i diritti dei migranti forzati, quanto gli obblighi legali degli Stati di proteggerli.

Per riflettere sul significato di questa importante ricorrenza, il Locarno Film Festival e l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), che continua a vigilare sul rispetto della Convenzione, collaboreranno a due eventi che caratterizzeranno la 74esima edizione della manifestazione.

Domenica 8 agosto, Gillian Triggs, Assistente Alto Commissario per la Protezione dell’UNHCR, sarà in Piazza Grande per salutare il pubblico del festival. A seguire verrà presentato il film della serata, “The Alleys”, opera prima del regista giordano Bassel Ghandour, già collaboratore di Kathryn Bigelow per “The Hurt Locker” (2008). Unendo crime e commedia, “The Alleys” racconta una storia di quartiere dai forti richiami all’attualità, in cui al centro sono il tema della reputazione, della libertà religiosa e dell’emancipazione femminile.

Lunedì 9 agosto, invece, al Forum @Rotonda Triggs incontrerà di nuovo il pubblico del festival, per una conversazione moderata dalla giornalista della RSI Alessia Caldelari.

Per maggiori informazioni: www.locarnofestival.ch

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here