Home Eventi Clorofilla film festival: 20 anni di cinema “green” in Maremma

Clorofilla film festival: 20 anni di cinema “green” in Maremma

CONDIVIDI

Venti anni di cinema “green” per il Clorofilla film festival. Dal 18 al 22 agosto, il festival di cinema promosso da Legambiente, torna nel Parco della Maremma (Gr) all’interno di Festambiente, manifestazione nazionale dell’associazione ambientalista.

Pur mantenendo un’anima itinerante, con tante tappe in giro per l’Italia, ad agosto si delinea la parte centrale del festival. Tra le proposte in programma “Ragazzi irresponsabili” di Ezio Maisto, sul movimento dei Fridays for Future, “Intrecci etici” di Lorenzo Malavolta e Lucia Mauri, un documentario sulla moda sostenibile, “Nanà – Donne di terra” di Elisa Flaminia Inno, un lavoro sulle donne in agricoltura girato in Campania. Sempre in tema agricoltura “Paesaggi del cibo” di Michele Trentini e Andrea Colbacchini che racconta alcune pratiche agroalimentari strettamente legate alla cura del territorio e alla sua biodiversità.

In programma, negli appuntamenti fuori da Festambiente, anche alcuni lavori internazionali come “Gunda” di Victor Kossakovsky, candidato agli Oscar 2021 come miglior documentario, e “Watermark” di Jennifer Baichwal e Edward Burtynsky, i registi di “Antropocene” in anteprima nazionale.

Confermate a Festambiente le iniziative al tramonto, in un uliveto utilizzato senza allestimenti scenici, con incontri, presentazioni di libri, musica e teatro.

Tra gli appuntamenti di teatro “Non esistono piccole donne” con l’attrice Camilla Filippi e “Potpourri” di e con Arianna Dell’Arti.

Ogni sera a Festambiente, in chiusura, alle 22.30, proiezione in VR di “Segnale d’allarme” di Elio Germano e Omar Rashid, che inaugura quella che vuole essere un’edizione “zero” di una sezione del Clorofilla in VR.

Ingresso gratuito. Green Pass obbligatorio.

Info: www.festambiente.it

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here