Home Eventi Courmayeur Courmayeur Noir in Festival 2012: è il giorno di “Tulpa” del nuovo...

Courmayeur Noir in Festival 2012: è il giorno di “Tulpa” del nuovo “re dell’horror” Federico Zampaglione

CONDIVIDI

Con “Tulpa”, il nuovo film di Federico Zampaglione interpretato da Claudia Gerini e in anteprima venerdì 14 dicembre a Courmayeur (ore 21.30 – Palanoir, sala 1), si chiude il concorso del Courmayeur Noir in Festival 2012. La spietata storia di misteri e serial killer ideata da Zampaglione anche come un omaggio alla tradizione italiana del thriller, è infatti il decimo film in programma e tra questi la giuria, presieduta da Jennifer Lynch, sceglierà il Leone Nero di quest’edizione.

Nella giornata conclusiva, sabato 15 dicembre, ci sarà spazio per altre due attese anteprime a firma Robert Redford (La regola del silenzio – ore 18.30 Palanoir sala 1) e Tim Burton (Frankenweenie – ore 16.00 Palanoir sala 1), ma domani la scena è riservata allo spagnolo “Unit 7” (ore 18.30 – Palanoir, sala 1) di Alberto Rodríguez, al francese “La traversée” di Jérôme Cornuau (ore 24.00 – Palanoir, sala 1) e alla conferma del nuovo “re dell’horror” italiano, Federico Zampaglione, capace di sorprendere e spaventare anche per merito di un cast eccellente con nomi noti come Claudia Gerini, Michele Placido, Ivan Franek, Michela Cescon e il fedelissimo Laurence Belgrave già visto nel precedente film di Zampaglione, “Shadows”, portato al successo proprio dal Noir in Festival.

Altri protagonisti della giornata sono i campioni della fiction televisiva targata FoxCrime ovvero la popolarissima Odile Vuillemin, meglio nota come Chloé Saint-Laurent (la detective di Profiling) e il canadese René Balcer, già vincitore di un Emmy come autore di “Law and Order” e giunto a Courmayeur per presentare la suo nuova creatura, il poliziesco “Jo” che segna il debutto in tv di Jean Reno.

Per la letteratura, nel giorno che vede concludersi il convegno “Noi[r] e le mafie”, condotto da Gaetano Savatteri e autentico “tema dell’anno”, scende in campo un terzetto di grandi scrittori che raccontano le mafie e guerra della droga nei più diversi contesti: il messicano Elmer Mendoza con “Il cartello del Pacifico”, l’americano Evan Wright con “Il re” e gli italo-americani di Miami, l’italiano Massimo Carlotto con “Respiro corto” che ha per sfondo Marsiglia.

Per i più piccoli invece, festosi spettatori del “Mini Noir”, arriva l’anteprima assoluta di “Le avventure di fiocco di neve” (ore 15.00 – Palanoir, sala 1), un fantasy spagnolo che promette di essere tra i successi dell’animazione di quest’anno.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here