Home Eventi Torna Cinema al MAXXI dal 7 febbraio al 28 marzo

Torna Cinema al MAXXI dal 7 febbraio al 28 marzo

CONDIVIDI

Dal 7 febbraio al 28 marzo torna Cinema al MAXXI: anteprime, classici, film per famiglie, un corso di critica cinematografica e due novità con la sezione Silent Movie e la grande animazione giapponese. Fra gli appuntamenti più attesi i nuovi film di Michael Mann e Paul Thomas Anderson, le esibizioni dal vivo di Teho Teardo e “Parco della Musica Contemporanea Ensemble”, i capolavori di Ingmar Bergman e Marco Ferreri, le fiabe da tutto il mondo e l’anteprima di “Into the Woods” con Alice nella Città, le opere del due volte premio Oscar Hayao Miyazaki a cura del Cinema America Occupato.

CINEMA-AL-MAXXI-2015

Dopo il successo delle passate edizioni (che hanno accolto circa novemila spettatori proponendo in anteprima successi come “Grand Budapest Hotel” e “12 anni schiavo”), torna la programmazione di Cinema al MAXXI, la manifestazione a cura di Mario Sesti, organizzata da Fondazione Cinema per Roma – l’ente che realizza il Festival Internazionale del Film di Roma – e MAXXI, il Museo nazionale delle arti del XXI secolo.

Per quattro giorni alla settimana – lunedì, mercoledì, sabato e domenica – l’Auditorium del MAXXI si trasformerà nel più grande cineclub della Capitale e ospiterà un inedito palinsesto ricco di importanti anteprime, classici che hanno fatto la storia del cinema, film per famiglie in collaborazione con Alice nella Città e un corso di formazione e “allenamento” di critica cinematografica. La nuova edizione di Cinema al MAXXI si arricchirà inoltre di nuovi appuntamenti: due esclusive performance di musica dal vivo che accompagneranno alcune pietre miliari del cinema muto (Silent Movie) e una rassegna di classici dell’animazione giapponese che nasce dall’esperienza del Cinema America Occupato.

“Sono lieta di presentare la terza edizione di Cinema al MAXXI – ha detto Giovanna Melandri, Presidente Fondazione MAXXI – Questa è la casa della creatività contemporanea, luogo di ricerca, sperimentazione, confronto. Qui arte, architettura, design, fotografia, moda, teatro, danza e cinema sono in continuo dialogo. Sono inoltre particolarmente felice della collaborazione con il Cinema America Occupato, novità di questa edizione. Il cinema è arte. E a difesa di questa arte e di uno dei luoghi storici della capitale ad essa dedicato si sono mobilitati con successo i ragazzi del Cinema America, oggi benvenuti al MAXXI”.

“Durante le passate edizioni abbiamo accolto migliaia di spettatori – ha dichiarato Mario Sesti, curatore di Cinema al MAXXI – Molti dei film che abbiamo offerto in anteprima, a tutta la città, come in un piccolo festival, hanno segnato la scorsa stagione, si pensi a Grand Budapest Hotel o 12 anni schiavo. Non sono queste ragioni più che sufficienti per rilanciare l’iniziativa con un programma ancor più articolato e ambizioso? Il Festival di Roma e il MAXXI hanno unito le proprie forze, combinando due straordinarie esperienze culturali e organizzative: quella di una manifestazione che in brevissimo tempo si è imposta all’attenzione internazionale e quella del primo museo nazionale dedicato alla creatività contemporanea. Tuttavia, il progetto culturale che intendiamo seguire ha anche l’obiettivo di valorizzare le esperienze di cinema più vive e interessanti sul territorio (come Alice nelle città e Cinema America Occupato), oltre a dar forma ad una offerta così ricca e versatile da attirare tutte le età: dai più piccoli alle famiglie, dagli appassionati agli adulti che cercano un cinema che tocca, scuote e risveglia”.

Cinema al MAXXI è realizzato grazie a Bim, Bolero Film, Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, Csc Production, Enanimation, Ermitage, Fondazione Cineteca Italiana, Fox, Gertie srl, Lucky Red, Mediaset, Myrafilm, Surf Film, Universal, The Walt Disney Company, Warner Bros.

_______________________________________________________________________

Cinema al MAXXI è diviso in cinque sezioni: EXTRA, SILENT MOVIE, CLASSIC, ALICE FAMILY, AMERICA.

viziodiforma-newsEXTRA
EXTRA ospiterà ogni mercoledì prestigiose anteprime dei più importanti distributori nazionali e internazionali, la maggior parte delle quali proposte in lingua originale con sottotitoli. Un cinema nuovo e inedito come quello di un festival: si inizia l’11 febbraio con “White God – Sinfonia per Hagen” di Kornél Mundruczó, vincitore a Cannes della sezione “Un certain Regard”. Il film sarà preceduto dal cortometraggio “Panorama” di Gianluca Abbate, premiato al Torino Film Festival.
La programmazione di EXTRA proseguirà con “Il segreto del suo volto” di Christian Petzold, uno dei film più amati dell’ultimo Festival di Roma; “Vizio di forma – Inherent Vice” di Paul Thomas Anderson, candidato a due premi Oscar, con un cast di star formato, tra gli altri, da Josh Brolin, Joaquin Phoenix, Benicio del Toro, Owen Wilson, Reese Witherspoon, Jena Malone; “Wild”, firmato da Jean-Marc Vallée, il regista di Dallas Buyers Club, con due straordinarie interpreti entrambe in lizza per la statuetta dell’Academy, Reese Witherspoon e Laura Dern; “Blackhat”, l’atteso film che segna il ritorno dietro la macchina da presa del maestro Michael Mann, autore di “Manhunter – Frammenti di un omicidio”, “L’ultimo dei Mohicani”, “Collateral”.

teardo-largeSILENT MOVIE
I due appuntamenti del programma di SILENT MOVIE sono pensati per quanti non abbiano mai assistito a un film muto con l’accompagnamento musicale dal vivo, una consuetudine del cinema delle origini superata con l’avvento del sonoro. Il 7 febbraio alle ore 21, come evento inaugurale della nuova edizione di Cinema al MAXXI, si terrà “Teho Teardo – La retour à la raison – Musique pour trois films de Man Ray”: verranno infatti proiettatati tre cortometraggi di Man Ray, “La retour à la raison”, “L’etoile de mer” e “Emak Bakia”, accompagnati dalla musica di Teho Teardo, musicista e compositore, vincitore del David di Donatello per la colonna sonora de “Il divo”, candidato  llo stesso premio per le musiche de “L’amico di famiglia”, “La ragazza del lago” e “Diaz – Don’t Clean Up This Blood”. L’artista friulano eseguirà dal vivo tre colonne sonore originali composte appositamente per i tre film di Man Ray, accompagnato da Stefano Azzolina alla viola e Elena Stabile al violino.
Il 14 marzo, il pubblico potrà assistere alla proiezione di “Destino”, primo grande successo internazionale di Fritz Lang, accompagnato dalla musica dal vivo del “Parco della Musica Contemporanea Ensemble” con il direttore artistico Oscar Pizzo affiancato da Lucio Perotti, Massimo Ceccarelli, Pietro Pompei, Luca Nostro, Filippo Fattorini, Alessio Toro.

ferreri-bergman-newsCLASSIC
La sezione CLASSIC accoglierà alcuni capolavori realizzati da due grandi autori che hanno fatto, con originalità e passione, la storia del cinema: Ingmar Bergman e Marco Ferreri. Ogni sabato, alle ore 18 e alle ore 21, l’Auditorium del MAXXI ospiterà un duplice appuntamento per la serie “Bergman/Ferreri: archeologie del moderno”: da “La grande abbuffata” e “Sussurri e grida”, da “Come in uno specchio” a “Ciao maschio”, da “A proposito di tutte queste…signore” a “L’ultima donna”, da “I Love You” a “Persona”. Un viaggio fra solitudine e follia, a tratti ironico e grottesco, attraverso lo sguardo di due registi in grado di portare sul grande schermo il racconto misterioso e affascinante della modernità: dall’analisi infinita della coscienza e della personalità del secondo dopoguerra alla scomparsa dell’uomo come centro di gravitazione del sapere e del mondo.

INTO THE WOODSALICE FAMILY
In collaborazione con Alice nella Città, ALECE FAMILY accoglierà ogni domenica alle ore 16 una programmazione di titoli per famiglie che esplora la grande arte del cinema d’animazione di tutto il mondo, attraverso memorabili fiabe classiche e moderne di grande qualità.
Primo appuntamento domenica 8 febbraio: l’Auditorium del MAXXI ospiterà “Il gatto con gli stivali”, capolavoro di Kimio Yabuki e della Toei Animation, con un giovane Hayao Miyazaki fra gli animatori. Nei successivi appuntamenti verranno proiettati: “Il gigante di ferro” di Brad Bird, film tratto dal libro “L’uomo di ferro” di Ted Hughes; “Gli allegri pirati dell’isola del tesoro” di Hiroshi Ikeda, prodotto dalla Toei animation con la consulenza di Hayao Miyazaki, liberamente ispirato al romanzo “L’isola del tesoro” di Robert Louis Stevenson; “Mià e il Migoù” di Jacques-Rémy Girerd, vincitore dello European Film Award per il miglior film d’animazione; “La regina delle nevi” di Lev Atamanov, da una vecchia favola di Hans Christian Andersen, migliore film d’animazione alla Mostra di Venezia; e l’anteprima di “Into the Woods” di Rob Marshall, con un cast di eccezione formato da Meryl Streep, Johnny Depp, Emily Blunt, rivisitazione in chiave moderna delle fiabe più amate dei fratelli Grimm, da Cappuccetto rosso a Cenerentola. Il film, già candidato a tre Golden Globe, è ora in corsa per altrettanti Oscar (Migliore attrice non protagonista a Meryl Streep, Migliore scenografia, Migliori costumi).

mononoke-newsAMERICA
In collaborazione con Cinema America Occupato, la sezione è curata da alcuni ragazzi che hanno resuscitato un cinema chiuso trasformandolo in un focolaio di grande passione per i film. Il programma omaggia la grande animazione giapponese, puntando i riflettori su un autore di culto come Hayao Miyazaki, premiato lo scorso novembre con l’Oscar alla carriera, sul figlio Goro e su alcune celebri produzioni dello Studio Ghibli. Primo appuntamento domenica 15 marzo alle ore 18 con “La collina dei papaveri”, presentato in anteprima al Festival Internazionale del Film di Roma, diretto da Goro Miyazaki, alla sua seconda regia dopo “I racconti di Terramare”, e scritto da Hayao Miyazaki. Seguiranno altri due film firmati da Hayao Miyazaki “Principessa Mononoke”, straordinario successo di botteghino, favola moderna sospesa fra animismo, scintoismo ed ecologia, e “Porco Rosso”, liberamente basato sul manga Hikōtei Jidai, creato dallo stesso regista.

“BELLA LA FOTOGRAFIA, BRAVI GLI INTERPRETI: COME DIVENTARE CRITICI CINEMATOGRAFICI IN POCHE ORE”
Dopo il successo della passata edizione, da lunedì 16 febbraio verrà riproposto il corso di formazione e “allenamento” di critica cinematografica, curato da Mario Sesti, dal titolo “Bella la fotografia, bravi gli interpreti: come diventare critici cinematografici in poche ore”. Nel primo incontro si getteranno le basi per la conoscenza del film come linguaggio e come racconto, nel secondo si svolgeranno esercitazioni concrete di critica applicata a sequenze cinematografiche, mentre il terzo e il quarto saranno dedicati alla lettura e al commento di testi scritti dai partecipanti; allo stesso tempo, si approfondiranno questioni teoriche e metodologiche legate alla lettura del film, all’evoluzione del suo linguaggio, alla scrittura di una recensione.

Info: www.fondazionemaxxi.it, www.romacinemafest.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here