Home Eventi Venezia Venezia 68. Monica Bellucci e Vincent Cassel: coppia nella vita, rivali al...

Venezia 68. Monica Bellucci e Vincent Cassel: coppia nella vita, rivali al Lido

CONDIVIDI

Da uno dei nostri inviati

E’ stata all’insegna di una delle coppie d’oro del cinema internazionale la terza giornata della 68ma Mostra del Cinema di Venezia. Al Lido, infatti, sono arrivati Monica Bellucci ed il marito Vincent Cassel per presentare i film in concorso di cui sono rispettivamente tra i protagonisti: “Un été brulant” di Philippe Garrel e “A dangerous method” di David Cronenberg.

Il film con l’attrice italiana e con Louis Garrel ieri sera è stato accolto con risate e fischi in sala al termine della proiezione per la stampa. Nessun clamore, com’era invece stato annunciato, per la sua chiacchierata scena di nudo. Monica, infatti, appare senza veli sdraiata sul letto per poco meno di un minuto all’inizio del film e senza svelare qualcosa che non abbia già mostrato.

“Quella scena di nudo integrale è stata una generosità verso il film. – ha detto in conferenza stampa la Bellucci – Avevo partorito da un mese e mezzo ed ero in un momento fragile come donna, ma quando accetti un film ti affidi al regista e io ero felice di essere stata scelta da Garrel di cui rispetto l’universo artistico. Mi sono affidata a lui, il nudo è abbandonarsi e per quella scena mi sono sentita protetta, rispettata. Perché Philippe ama i suoi attori, li cura e li tutela”.

Accolto tra gli applausi, invece, l’atteso film di Cronenberg “A dangerous method”, tratto dal testo teatrale “The Talking Cure”, con Keira Knightley, Viggo Mortensen e Michael Fassbender, che racconta la storica rivalità di metodo tra i due grandi psicanalisti Freud e Jung e la sconveniente relazione tra Jung ed una sua paziente, la dottoressa Sabina Spielrein.

“Il mio cast ha avuto sicuramente bisogno di psicanalisi e sono oggi, dopo questo film, persone migliori di prima”, ha detto scherzando in conferenza stampa il regista canadese che ha poi commentato le voci di una sua possibile vittoria al concorso facendo notare delle curiose coincidenze: “Ho 68 anni proprio come questa edizione del Festival e poi sono nato il 15 marzo, proprio come il titolo del film di Clooney, Le Idi di Marzo”.

La Mostra si arricchisce da oggi dell’apertura della sezione Controcampo italiano, giunta al suo terzo anno. Ad inaugurarla è “Scialla!” di Francesco Bruni con Fabrizio Bentivoglio, Barbora Bobulova e Vinicio Marchioni, che durante la proiezione per la stampa è stato accolto con applausi a scena aperta.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here