Home Eventi Venezia Venezia 70: Gilliam divide la critica, “Locke” la conquista

Venezia 70: Gilliam divide la critica, “Locke” la conquista

CONDIVIDI

Dalla nostra inviata, Marilena Vinci – Sesto giorno

Venezia, 2 settembre 2013 – Tra i film più attesi alla 70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografia di Venezia, passa oggi in concorso “The Zero Theorem” di Terry Gilliam che divide la critica tra chi plaude il ritorno di un regista originale e vitale e chi è invece rimasto deluso da questo suo ultimo lavoro.
Il film racconta la storia di un eccentrico e solitario genio del computer che lavora ad un progetto volto a scoprire il fine dell’esperienza umana. Un lavoro che lo inizierà ad un viaggio emotivo fino alla scoperta dell’amore e del desiderio. Nel cast del film, che ha per protagonista un quasi irriconoscibile Christoph Waltz, Melanie Thierry, Matt Damon e Tilda Swinton.
Arrivato al Lido di Venezia, dove presenta il film in concorso, Gilliam parla della tecnologia come la nuova fede, non a caso, spiega: “la casa del protagonista, che vive isolato con il suo computer, è una chiesa. Oggi abbiamo accesso a tutto, ma viviamo separati l’uno dall’altro”. Il regista americano è convinto che oggi “siamo sedotti e catturati dal pc, e proprio i giovani che si consumano con Internet capiranno al volo questo film”.

In concorso passa oggi anche “Tom à la ferme” del giovane Xavier Dolan, 24 anni e già quattro film all’attivo. Il regista e attore canadese firma un thriller psicologico che parte con un dramma: dopo la morte del compagno Tom (interpretato dallo stesso Dolan) attraversa il Canada per conoscerne i genitori. Arrivato a destinazione però, si accorge che la famiglia è all’oscuro dell’omosessualità del figlio defunto…
Dolan definisce il film come “una psicosi, un tuffo nella profonda nevrosi di due persone, che cercano di colmare un vuoto comune”. Il film nasce dall’omonimo romanzo di Michel Marc Bouchard che lo stesso autore aveva portato in teatro: “Ho visto quello spettacolo nel gennaio 2011 – racconta il regista e attore – e mi è piaciuto subito. Gli ho chiesto chi avrebbe fatto l’adattamento per il cinema e lui mi ha risposto che non lo sapeva. Gli ho detto subito che l’avrei fatto io”.

A conquistare platea e stampa è “Locke” di Steven Knight. Presentato Fuori Concorso e accolto da grandi applausi, il film racconta di un uomo qualunque alle prese con una decisione che cambierà definitivamente il corso della sua vita. Interamente girato in presa diretta dentro l’abitacolo di una macchina, il protagonista, apprezzato direttore dei lavori per una grossa società edile, fa e riceve telefonate che riveleranno pian piano il suo dramma, la sua storia personale e la decisione a cui è pervenuto.
Protagonista assoluto per l’intera ora e mezza di film è Tom Hardy (volto di Bane nell’ultimo “Batman” di Nolan).
L’idea del film, racconta il regista, “mi è venuta qualche tempo fa, mentre stavo girando una sequenza in piena notte e mi si è accesa la. Da lì, ho iniziato a costruirci un film. L’idea di base era quella di prendere un qualsiasi uomo di strada, con una qualunque storia alle spalle, un uomo comune insomma”.
Per prepararsi al ruolo Tom Hardy racconta di aver “viaggiato in auto con un amico per chilometri e chilometri, ho raccolto i consigli di coloro che mi sono più vicini, mi hanno aiutato a rileggere il copione, un po’ come si fa in teatro. Una volta sul set, viste le pagine aggiunte all’ultimo minuto, non conoscevo tutte le battute a memoria: le leggevo prima di andare in scena”.

Fuori concorso passa anche “The Armstrong Lie” di Alex Gibney, cronaca del collasso del ciclista Lance Armstrong a causa dell’uso di sostanze dopanti.

Per quanto riguarda la sezione Orizzonti, oggi tocca a “Medeas” dell’italiano Andrea Pallaoro, pellicola minimalista che indaga i delicati equilibri di una famiglia americana attraverso la silente osservazione dei personaggi, e “The Sacrament” di Ti West, inquietante discesa nella follia generata dal fanatismo religioso.

_______________________________________________________________________

SPECIALE
70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia
28 agosto – 7 settembre 2013

Seguila con le nostre inviate

 _______________________________________________________________________

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here