Home News “Il Naso o la Cospirazione degli Anticonformisti” è Film della Critica

“Il Naso o la Cospirazione degli Anticonformisti” è Film della Critica

CONDIVIDI
Il Naso o la Cospirazione degli Anticonformisti

Il 5 maggio arriva nei cinema italiani “Il Naso o la Cospirazione degli Anticonformisti”, film d’animazione del maestro del cinema Andrey Khrzhanovsky, tratto da uno dei racconti più famosi della letteratura, “Il Naso” di Nikolaj Gogol, e dall’omonima opera buffa di Dmitrij Šostakóvič. Il film è distribuito da Double Line in collaborazione con Lo Scrittoio.

Il film è appena stato designato Film della Critica dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – SNCCI, con la seguente motivazione: “Ci sono momenti in cui il cinema riesce a cogliere il senso della storia, e la tragedia dell’umano. L’ottantaduenne regista russo, partendo da Gogol e Šostakóvič, utilizza diverse tecniche di animazione e le sposa con brani di film sovietici per raccontare la ciclica ricaduta nella repressione politico/ideologica in Russia e ribadire il ruolo delicato e centrale della cultura. La messa in scena dell’utopia di un’arte rivoluzionaria da mettere a servizio di un popolo rivoluzionario, scacciata via dalla ‘cospirazione’ del potere centrale verso gli intellettuali”.

Andrey Khrzhanovsky ha meditato sulla realizzazione del progetto per decenni, da quando il compositore Šostakóvič, ormai anziano, gli affidò le musiche originali del suo lavoro per trarne un’opera visuale. Il risultato è un’animazione che celebra quegli anticonformisti che seppero opporsi alle imposizioni del regime staliniano e che ne subirono le persecuzioni. Suddiviso in tre atti chiamati “sogni”, uniti dalle immagini di un aereo di linea a bordo del quale viaggiano il regista e diverse altre personalità del mondo culturale russo, oltre al poeta e scrittore italiano Tonino Guerra, con il quale Khrzhanovsky condivise una lunga amicizia.

“Il Naso o la Cospirazione degli Anticonformisti – ha spiegato il regista – è dedicato a quei pionieri e innovatori dell’arte e della scienza che ebbero il coraggio di andare controcorrente. Sentivo che sarebbe stato impossibile comporre l’intero film con una sola tecnica. Così pensai che un aereo con più proiezioni fosse lo spunto perfetto per introdurre la combinazione di diversi stili e tecniche di animazione. Per me era altrettanto importante mostrare quante persone meravigliose mi circondano, mostrare una direzione comune verso la quale ci muoviamo. Amici e colleghi che amo, onoro e rispetto. Potevano essercene molti di più, ma purtroppo non è stato possibile sistemarli tutti su questo aereo virtuale. Da qui nasce l’idea di inserire fotogrammi di film di coloro che non potevano essere presenti, adattando una mia suggestione”.

“Il Naso o la Cospirazione degli Anticonformisti” è stato uno dei film di animazione degli ultimi anni più celebrati dalla critica. Tra i riconoscimenti si annoverano il Premio della Giuria nei più importanti festival di cinema d’animazione europei, Annecy e Zagabria. È stato finalista agli EFA 2020 come miglior film d’animazione e selezionato nella stessa categoria degli Academy Awards come titolo rappresentante della Federazione Russa.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here