Home Interviste Claudia Gerini spia interattiva per “Zairo”

Claudia Gerini spia interattiva per “Zairo”

CONDIVIDI

“Quando mi hanno parlato del progetto sono rimasta affascinata. Amo la sperimentazione e poi il mondo dei videogiochi mi è sempre piaciuto, credo molto nel suo futuro”. Claudia Gerini non smette di stupire e, a testimonianza della sua voglia di rinnovarsi, diventa protagonista del primo cine-game interattivo della storia, con un personaggio che ricorda la spia Mata Hari. “Sarò Asia – spiega l’attrice – una specie di deus ex machina, una donna tremenda a capo di un’organizzazione criminale.  Il ruolo mi incuriosisce molto, anche perché è diverso da quelli che mi propongono di solito. Gireremo tra gennaio e marzo, non vedo l’ora!”.

CLAUDIA GERINI - intervista (Zairo - The deceiving grace) - WWW.RBCASTING.COM

“Zairo – The deceiving grace”, questo il titolo del cine-game, è il secondo episodio di una serie di dodici, in dvd da aprile 2011. Il format si chiama “Game” e nasce dalla mente di Massimiliano Farace, che ne è anche il protagonista, e dal gruppo fondatore della Great Action Movie Entertainment (di cui “Game” è l’acronimo), con la collaborazione del regista Antonio Centomani.

Unendo il cinema al videogioco (Zairo è per PlayStation 3, XBOX 360, Windows e Mac),  “Zairo” permette allo spettatore di interagire con i protagonisti, guidando le loro azioni e intervenendo sulla sceneggiatura. “Siamo partiti dal cinema per creare una specie di gioco – racconta Farace – e lo abbiamo fatto interpretando il momento attuale. Oggi l’interattività è sempre più richiesta e questo accade perché le persone amano essere protagoniste”.

La serie racconta una moderna spy story. Zairo (Farace) è il figlio adottivo di Mister Lian, influente uomo d’affari cinese che è anche uno dei quattro boss della più importante organizzazione criminale cinese, la Stella Nera. Dopo la morte del padre, Zairo e suo fratello Daniel prendono strade diverse: il primo entra in polizia, il secondo fugge con l’aiuto di una banda albanese e diviene informatore del fratello. Nella storia portante di circa 60 minuti, si intrecciano molte altre storie che costituiranno venti-trenta bivi in cui gli spettatori dovranno scegliere il destino dei personaggi. E se ci sarà una scelta sbagliata, il personaggio potrà anche morire.

Claudia Gerini ha appena finito di girare “Metafisica per le scimmie” di Marina Spada che “potrebbe debuttare al Festival di Berlino”. Nel futuro le piacerebbe interpretare un action movie, una “bond girl” o una parte da detective puro e duro. “Un ruolo simile mi è stato proposto – rivela – ma poi il progetto non si è concretizzato. Che peccato”. Per l’attrice il problema del cinema italiano è che “i produttori non sono abbastanza audaci: preferiscono puntare sul sicuro con le commedie corali, eppure in giro ci sono ottimi attori e autori fantastici. Mancano invece gli investimenti all’estero, i finanziamenti e una legge che tuteli i nostri film”.

Per quanto riguarda il cine-game, il primo episodio (“Zairo – il primo giorno”, protagonisti Farace, Alessia Fabiani, Gianpa Serino e Luca Riemma, con Gerini come guest star) è già sul mercato al prezzo di 14 euro e 90. “Grazie all’aiuto della Man Europe abbiamo prodotto una prova – continua Farace – e l’abbiamo messa sul mercato per capire come la gente avrebbe reagito. Poi l’abbiamo ritirata, perfezionata e ridistribuita. Claudia è la colonna portante della storia, non potevamo trovare di meglio per questo ibrido dell’intrattenimento. L’episodio ha come sottotitolo ‘The deceiving grace’ (la grazia ingannevole) perché lei è bella ma pericolosa, appare in un modo e poi si scopre completamente diversa”.

“Volevamo coinvolgere lo spettatore al cento per cento – dice Centomani – dandogli la possibilità di interagire con la storia sempre di più. Ecco perché negli episodi che verranno cercheremo di utilizzare le nuove tecnologie, dall’uso del corpo al 3D, anche se lo sforzo produttivo raggiungerà i 900 mila euro. Così si potrà toccare la Gerini e sentirla nella propria stanza”. Uscirà al cinema? “Il prodotto è stato creato per l’home video – spiega – non vogliamo sostituirci al cinema, bensì attingere dagli strumenti cinematografici. Magari un giorno arriveremo anche nelle sale: l’abbiamo già sperimentato nei festival e il pubblico ha risposto positivamente. Intanto la prima puntata della serie si può acquistare in posti come MediaWorld, Euronics, Ipercoop, Blockbuster o Game Stop”.

1 commento

  1. […] Claudia Gerini spia interattiva per “Zairo” Video intervista a Claudia Gerini. L’attrice protagonista nel secondo episodio del cine-game ideato da Farace e dalla Great Action Movie Entertainment. Tra cinema e videogioco, il progetto permette allo spettatore di interagire con i protagonisti intervenendo sulla sceneggiatura. In dvd da aprile 201 […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here