Home Interviste Ludovico Girardello è “Il ragazzo invisibile” di Salvatores: “tra tutti i superpoteri...

Ludovico Girardello è “Il ragazzo invisibile” di Salvatores: “tra tutti i superpoteri scelgo il teletrasporto”

CONDIVIDI

Intervista al giovanissimo protagonista de “Il ragazzo invisibile” di Gabriele Salvatores, al cinema dal 18 Dicembre

38472-il-ragazzo-invisibile

di Francesca Lisa

Ludovico Girardello ci racconta della sua esperienza ne “Il ragazzo Invisibile” di Gabriele Salvatores, in cui recita con Valeria Golino e Fabrizio Bentivoglio, al cinema dal 18 Dicembre, distribuito da 01 Distribution.

Partendo dalla storia, chi è il ragazzo invisibile che interpreti nel film?
Michele è un ragazzo di 12 anni con i classici problemi adolescenziali, sia a scuola che con le ragazze. Io ho 14 anni e attualmente frequento la terza media a Vittorio Veneto, quindi mi sento in parte vicino alla sua realtà. La differenza è che lui ad un tratto scopre di avere un potere speciale, che è quello dell’invisibilità, elemento che in qualche modo lo riscatta da tutto ciò che nella sua vita non gira per il verso giusto.

Michele sconta una sorta di inadeguatezza rispetto al contesto in cui vive. Tu che tipo sei?
Io mi sento diverso dal mio personaggio. Nella vita sono molto diretto, se c’è da affrontare una situazione lo faccio senza problemi. Ad esempio, se devo conoscere una persona vado lì e mi presento senza pensarci troppo.

Che tipo di superpotere vorresti avere potendo scegliere?
A me piacerebbe molto il teletrasporto, penso mi tornerebbe utile in diverse situazioni. Per andare a scuola al mattino ad esempio, o anche per fare un salto all’altro capo del mondo, magari alle Hawaii.

Come ti sei preparato ad interpretare questo ruolo? Quali consigli ti ha dato Salvatores?
Durante l’estate abbiamo fatto delle prove per comprendere meglio la psicologia del personaggio. All’inizio me l’avevano descritto come uno sfigato, poi abbiamo cominciato ad approfondire i suoi legami, a partire da quello con la madre Giovanna e lo psicologo Basili (rispettivamente, Valeria Golino e Fabrizio Bentivoglio, ndr), ma anche con i suoi coetanei. In questo processo Gabriele mi è sempre stato vicino, dall’analisi del copione fino all’interpretazione vera e propria.

Com’è stato lavorare con attori come Valeria Golino o Fabrizio Bentivoglio?
Valeria mi trattava come se fossi veramente suo figlio e anche con Fabrizio si è instaurato un ottimo rapporto sin dall’inizio. Il clima delle riprese in generale è stato davvero fantastico, ho stretto amicizia con tutti, inclusi i miei coetanei, spesso ragazzi e ragazze alla prima esperienza sul set come me.

il-ragazzo-invisibile-valeria-golino-ludovico girardello-33512

Ti ricordi qualche scena particolare dal set?
Una che ricordo benissimo è quella della caduta dalla finestra, in cui avevo un’imbracatura particolare che mi sorreggeva per evitare lo schianto al suolo. In quell’occasione inoltre era presente uno stuntman che mi ha affiancato per tutto il tempo.

Che effetto ti ha fatto vedere per la prima volta il film sul grande schermo?
Il film l’ho visto per la prima volta alla proiezione stampa a Roma e mi ha fatto uno strano effetto. All’inizio mi è sembrato molto corto, non so perché ma nella mia testa avrebbe dovuto essere più lungo. In generale però la sensazione è stata letteralmente unica, in positivo ovviamente.

Come sei stato selezionato per il film?
Ho fatto un primo provino tra Maggio e Giugno a Pordenone, dopodiché mi hanno richiamato per un incontro con la produzione a Trieste e Gorizia, infine a Milano. A inizio estate poi, appena terminata la scuola, hanno chiamato a casa: ricordo che mia madre stava lavando i piatti e io guardavo la tv. Quando ha messo giù la cornetta ed è venuta a dirmi che ero stato preso non ho capito nulla. Ho cominciato a realizzare sul serio solo nei giorni successivi.

Attualmente fai parte dell’Up Management. Quando hai deciso di intraprendere la carriera di attore?
All’incirca un anno fa mi sono iscritto all’accademia “Lorenzo Da Ponte” qui a Vittorio Veneto, sulla scia di una delle mie sorelle che già ne faceva parte. Sono cresciuto in una famiglia che ha sempre amato il teatro ed il cinema: ho un fratello laureato in Storia del Cinema e un’altra sorella impegnata in questo settore. I nostri genitori ci hanno trasmesso la passione per questo mondo, anche se l’idea di fare l’attore è partita quasi per gioco.

Ludovico-Girardello-Gabriele-Salvatores-Il-Ragazzo-Invisibile-2882

C’è qualche attore a cui ti ispiri? Qual è il genere cinematografico che preferisci?
Personalmente adoro Mel Brooks, sia in veste di regista che di attore, quindi tendo a prenderlo sempre come punto di riferimento. Riguardo ai generi, sin da piccolissimo sono stato un accanito lettore dei fumetti della Marvel, e al cinema ho visto tutti i relativi film. In questo senso, quando ho saputo che sarei stato ne “Il ragazzo invisibile”, completamente ispirato al genere fantastico, ho pensato di essere stato doppiamente fortunato.

Cosa preferisci tra il cinema e il teatro?
Sono convinto che per fare cinema si debba passare dal teatro, perciò credo siano entrambi fondamentali per un attore. Io preferirei alternare sempre l’uno all’altro, anche se sul set mi hanno detto che in media dopo il terzo film tutti tornano di corsa al teatro.

A cosa stai lavorando adesso?
Attualmente sto preparando uno spettacolo teatrale tratto da “Le donne al parlamento” di Aristofane, un testo fortissimo per quei tempi, in particolare per l’uso totalmente disinibito del linguaggio.

Cosa dicono i tuoi amici dopo averti visto sul grande schermo?
Mi prendono in giro, ora sono per tutti “l’invisibile”. Diciamo che sono straniti quanto me, ma se alla fine apprezzano quello che vedono è un ottimo risultato, sia per me che per il film.

il-ragazzo-invisibile-poster-locandina-2014

15 Commenti

  1. Ciao ludovico il film e fantastico l’ho visto sta sera!!eri cosi carino mi chiamo giulia e ho 12 anni ho pensato all’inizio del film poverino ma quando l’hai fatta pagare al bullo e stato bellissimo.e ho pensato anchio vovo esserci.

  2. Ciao sono nicole ho 13 anni volevo dirti che sei stupendo nel film e molto bravo a recitare ti adoro vorreo incontrarti dal vivo .mi daresti il tuo numero di telefono ? Perfavore Perfavore hahahha lo so sembra imbarazzante chiederlo ma desidererei tanto avere il tuo numero me lo daresti perfavore?

  3. Ciao Ludovico sono una tua fan italiana e vorrei incontrarti con tutto il mio cuore per avere un autografo e una foto.Mi sono subito innamorata del film e ti faccio i complimenti per la recitazione e perché sei molto carino…
    Puoi dirmi dove abiti? Io in Sicilia a Mazara Del Vallo…

  4. Ciao Ludovico v ngo da Bologna e sei stato molto bravo nel film “il ragazzo invisibile” e mi volevo congratulare. Mi piacerebbe sapere la tua mail per incontrarti e avere un tuo autografo.. Aspetto con ansia.Ciao a presto!

  5. Film spettacolare grande ludovicoooo
    Sono una giovane aspirante attrice di 13anni! Faccio teatro da 4 anni e credo che sarai un bell’esempio per me grazie!!

  6. Jasmine
    Ciao io non voglio una tua foto o un tuo autografo, ma volevo dirti che il tuo film mi e’ piaciuto tanto e che gli effetti speciali sono una figata .
    Vorrei sapere in che città abiti
    Io abito in una città a 39 km da Milano vorrei anche sapere dove hai fatto il provino per fare il film perché quest ‘ anno ho iniziato a fare lezion di canto
    Aspetto con pazienza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here