Home Interviste Le parole che non ti ho detto: Daphne Scoccia intervista Gabriele Muccino

Le parole che non ti ho detto: Daphne Scoccia intervista Gabriele Muccino

2799
0
CONDIVIDI


Daphne Scoccia
, giovane promessa del cinema italiano, ha intervistato in esclusiva per RB Casting il regista Gabriele Muccino per la nuova rubrica dal titolo “Le parole che non ti ho detto”.

Ecco l’intervista per i nostri lettori! 

1. Hai lavorato in America, come hai interagito con grandi nomi come Will Smith o Russell Crowe?
Dimenticandomi di quello che rappresentavano nell’immaginario comune, anzi, rimuovendolo del tutto per poter comunicare con loro e dirigerli senza preoccuparmi di essere troppo “diretto”, quasi brutale. Insomma, sentirmi libero di dire loro la verità sulla loro performance senza fare sconti costringendoli a spremere tutto il loro talento e concentrazione per fare di meglio. Per tirare il massimo fuori da un attore ci sono molti metodi, ogni attore ha bisogno di essere compreso e accompagnato nel modo che si addice più alla sua natura, ma con tutti occorre essere sempre sicuri della direzione narrativa da imporre al personaggio, fargli sentire il tuo occhio e l’attenzione costante al lavoro che stanno facendo.

2. La cosa più strana che ti è capitata durante un provino.
Quando attrici o attori identificandosi troppo nei personaggi (disfunzionali, spesso) che dovevano interpretare, scossi dall’emotività del ruolo, tendevano a confidarsi a me come ad un amico conosciuto da una vita, e a lasciarsi andare ad un vero e proprio flusso di coscienza raccontandomi le loro relazioni, persino traumi infantili, separazioni burrascose, gelosie, infedeltà, ecc ecc.

3. Cosa non dovrebbe mai fare un attore o attrice durante un provino?
Entrare con l’idea di non essere certamente l’attore più giusto per quel ruolo. Ogni attore emana qualcosa di unico se sprigiona la propria natura e convince solo se è fortemente convinto di quello che dice in scena arrivando ad emozionarsi e a vivere la scena, senza controllarsi affatto, a 360 gradi, con tutta l’emotività e l’istinto necessari.

4. So che stai scrivendo il tuo prossimo film. Ci puoi anticipare qualcosa?
Non ancora. Non posso ancora dire nulla :)!

Daphne Scoccia / Photo Credit: Margherita Tamraz / Ufficio Stampa: Factory 4

_______________________________________________________________________

LEGGI LA RUBRICA

LE  PAROLE CHE NON TI HO DETTO

_______________________________________________________________________

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here