Home Interviste Le parole che non ti ho detto: Benedetta Porcaroli intervista Laura Muccino

Le parole che non ti ho detto: Benedetta Porcaroli intervista Laura Muccino

1161
0
CONDIVIDI

Due donne, un’attrice e una casting director. La prima è Benedetta Porcaroli, tra le giovani attrici più promettenti del panorama italiano. E poi lei, Laura Muccino, tra le più importanti casting director italiane e presidente della UICD – Unione Italiana Casting Directors. Sono loro la nostra nuova coppia protagonista della rubrica “Le parole che non ti ho detto”.

Ecco l’intervista esclusiva per RB Casting

1. Ti piace di più scoprire un nuovo talento oppure pensare ad un attore già noto per un ruolo totalmente diverso da quello che ha fatto in precedenza?
Scoprire un nuovo talento è sempre emozionante e sicuramente un motore propulsivo per il nostro lavoro. Mentre credo che bisognerebbe costantemente considerare gli attori con un approccio il più libero possibile dal loro curriculum o dai ruoli già interpretati.

2. Qual è il regista che ha influenzato maggiormente il tuo modo di rapportarti a questo lavoro e agli attori e perché?
Non c’è un regista in particolare, ma una somma di esperienze che creano un percorso artistico. Ogni regista ha il suo approccio e la sua personalità, il suo metodo, la sua visione. Da ognuno si impara e con ognuno si fa un percorso diverso per arrivare a dare forma e sostanza ai personaggi insieme.

3. Hai visto e lavorato con diverse generazioni di attori: com’è cambiato questo mestiere negli ultimi 15/20 anni?
Credo che il mestiere dell’attore sia sempre lo stesso. Ha a che fare con il racconto dell’umanità in tutte le sue sfaccettature. Abbiamo avuto ed abbiamo attori straordinari a cui per un certo periodo di tempo è stato chiesto meno, per via di una superficializzazione dei contenuti delle nostre produzioni. Credo che da qualche anno questo stia cambiando e che si chieda di più agli attori incentivando il loro impegno ad approfondire il proprio lavoro.

4. Scegli un film famoso non italiano al quale ti sarebbe piaciuto lavorare e castalo con attori italiani.
Alessandro Borghi e Matilda De Angelis, “Il Lato Positivo”.

_______________________________________________________________________

LEGGI LA RUBRICA

LE  PAROLE CHE NON TI HO DETTO

_______________________________________________________________________

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here