Home Dal mondo Greenpeace: Papa Francesco al congresso USA, “È tempo di azioni e strategie...

Greenpeace: Papa Francesco al congresso USA, “È tempo di azioni e strategie coraggiose”

CONDIVIDI

Papa-Francesco-Greenpeace-24-settembre-2015Washington (Stati Uniti), 24 Settembre 2015 – Commentando il discorso che quest’oggi Papa Francesco ha tenuto davanti a una sessione plenaria del Congresso degli Stati Uniti, Annie Leonard, Direttrice Esecutiva di Greenpeace USA, ha dichiarato: “Le parole odierne di Sua Santità Papa Francesco sono una chiamata a raccolta, affinché tutti abbandonino le politiche di parte, per concentrarsi su ciò che ci unisce, attraverso un dialogo aperto”.

Durante il suo discorso, Papa Francesco ha sottolineato come ci sia necessità di un confronto inclusivo, perché la sfida ambientale che stiamo vivendo, e le sue cause umane, ci riguardano e ci toccano tutti.

“Condividiamo la responsabilità di difendere il nostro Pianeta, e abbiamo il dovere di agire in nome di chi è più esposto agli impatti dei cambiamenti climatici e che, pur avendo contribuito di meno a causarli, ha anche minori capacità e risorse per adattarsi”, continua Leonard. “La leadership di Papa Francesco e il suo richiamo a una giustizia climatica sono di profonda ispirazione per noi tutti. Nessuno può comprendere gli effetti devastanti che derivano dallo sfruttamento dei combustibili fossili più delle comunità che subiscono gli impatti dell’inquinamento dovuto all’utilizzo di carbone, al fracking e alla produzione di petrolio, o di chi vive sotto la minaccia di tifoni, siccità e uragani”.

Papa Francesco, infine, ha dichiarato: “È tempo di azioni e strategie coraggiose”.

Una presa di posizione che rappresenta una sfida per il Presidente Obama e per il Congresso, chiamati a mostrare coraggio e a non limitarsi a ciò che è politicamente possibile ma a spingersi verso ciò che è scientificamente necessario.

Per maggiori informazioni: www.greenpeace.org/italy/it/

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here