Home Newsletter Venezia 70: Leone d’oro a sorpresa per il documentario di Rosi “Sacro...

Venezia 70: Leone d’oro a sorpresa per il documentario di Rosi “Sacro GRA” – Tutti i premi della Mostra

CONDIVIDI

Dalla nostra inviata, Marilena Vinci

Tre premi al cinema italiano: Leone d’oro a “Sacro GRA” di Gianfranco Rosi, Coppa Volpi ad Elena Cotta per “Via Castellana Bandiera” di Emma Dante e premio miglior regia a “Still Life” di Uberto Pasolini in Orizzonti

Venezia, 7 Settembre 2013 – Premiazione con sorpresa alla 70. Mostra del Cinema di Venezia, dove ad aggiudicarsi il Leone d’oro è stato “Sacro GRA” di Gianfranco Rosi. Dopo essere stato presentato insolitamente in concorso, data la sua natura documentaristica, il film ha persino vinto il premio più prestigioso la kermesse. Era dal 1998 che un film italiano non vinceva a Venezia, l’ultimo era stato “Così ridevano” di Gianni Amelio. “Voglio ringraziare la mia ex moglie – ha detto Rosi sul palco – che mi ha costretto ad accettare il film restando a Roma, da cui volevo partire e che forse ho cominciato ad amare proprio dal Grande Raccordo Anulare”.
“Sacro GRA” sarà nelle sale dal 26 settembre distribuito da Officine UBU.

Più in linea con le previsioni, invece, gli altri riconoscimenti assegnati: Leone d’argento per la miglior regia al greco Alexandros Avranas con “Miss Violence” e Gran Premio della Giuria a “Stray Dogs” del taiwanese Tsai Ming-liang; Premio Speciale della Giuria al tedesco “Die Frau des Polizisten” di Philip Groning; premio miglior sceneggiatura a Steve Coogan e Jeff Pope per “Philomena” di Stephen Frears, entrambi assenti al Lido perché al Toronto Film Festival con tutto il cast.


Le Coppe Volpi per le migliori interpretazioni maschile e femminile vanno, rispettivamente, a Themis Panou per “Miss Violence” e ad Elena Cotta per “Via Castellana Bandiera” di Emma Dante che, oltre ai ringraziamenti di rito, ha avuto parole affettuose per il marito, l’attore Carlo Alighiero con cui qualche mese fa ha festeggiato le nozze di diamante.
Premio Marcello Mastroianni al giovane Tye Sheridan per la sua interpretazione in “Joe” di David Gordon Green dove interpreta il figlio di un padre manesco e alcolizzato (interpretto da Nicolas Cage).

Il Leone del Futuro – Premio Luigi De Laurentiis alla miglior opera prima è andato a “White Shadow” di Noaz Deshe. A consegnare il premio di 100mila euro, destinato all’opera successiva, è salito sul palco Carlo Verdone.

Nella sezione Orizzonti sono stati assegnati i seguenti premi: miglior regia a “Still Life” di Uberto Pasolini, miglior film “Eastern boys” di Robin Campillo, premio speciale innovazione a “Fish and Cat” di Shahram Mokri e premio speciale della giuria a “Ruin” di Michael Cody e Amiel Courtin-Wilson.

 

(Guarda gli altri premi assegnati nel nostro speciale dedicato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia).

_______________________________________________________________________

SPECIALE
70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia
28 agosto – 7 settembre 2013

Seguila con le nostre inviate

 _______________________________________________________________________

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here