Home Eventi Cannes Cannes 2014: sorpresa Grand Prix per l’Italia con “Le Meraviglie” di Alice...

Cannes 2014: sorpresa Grand Prix per l’Italia con “Le Meraviglie” di Alice Rohrwacher

CONDIVIDI

Da Cannes la nostra inviata Marilena Vinci. Diario e foto della premiazione. Tutti i vincitori di Cannes 67.

A due anni dalla vittoria di “Reality” di Garrone un altro Grand Prix al cinema italiano, stavolta ad una regista donna, la prima italiana ad essere mai stata nel Palmares.

le-meraviglie-alice-rohrwacher-cannes-2014-67-1111

Cannes, 24 Maggio 2014 – Con l’insospettata vittoria del Grand Prix del film italiano “Le Meraviglie”,  cala il sipario sulla 67esima edizione del Festival di Cannes, l’ultima diretta da Gilles Jacob.

Conquistando il secondo premio più importante della prestigiosa competizione internazionale, Alice Rohrwacher diventa l’unica regista donna italiana di sempre ad avere il suo nome nel Palmares. A premiarla è stata Sofia Loren, che al suo ingresso, dopo la proiezione di una sequenza di “Matrimonio all’italiana”, ha avuto una standing ovation.

“Grazie veramente molto al Festival di Cannes e a Thierry Fremaux di avermi fatto venire qui – ha detto Alice Rohrwacher – e a questa giuria che mi ha fatto tornare e a voi tutti per il vostro lavoro che ha fatto innamorare del cinema. Girando il film ogni tanto ci hanno pizzicato delle api e poiché si dice che, chi viene punto, da vecchio non avrà reumatismi, speriamo che queste punture ci portino bene per il futuro”. Alice ha poi ringraziato la sua famiglia, la sorella Alba che è interprete del film e suo padre.

“Le Meraviglie” è “Un film poetico, moderno con una grande fotografia – l’ha definito Jane Campion, presidente della Giuria – abbiamo amato moltissimo il personaggio di Gelsomina, era così reale che ti faceva sentire all’interno del film”.

Il Grand Prix torna in Italia a due anni dalla vittoria di “Reality” di Matteo Garrone.

pp-le-meraviglie-sofia-loren-Alice-Rohrwacher-cannes-2014-cannes-67--600x450

La Palma d’oro è andata invece al super favorito “Winter sleep” del regista turco Nuri Bilge Ceylan, habitué del Festival, dove era già stato premiato ben tre volte (Grand Prix Speciale della Giuria nel 2003 per “Uzak” , premio per la miglior regia nel 2008 per “Le tre scimmie”, Grand Prix Speciale della Giuria nel 2011 per “C’era una volta in Anatolia”).

“Dedico questo film alla gioventù turca, a coloro che hanno perso la vita quest’anno”, ha detto il regista riferendosi ai disordini che hanno sconvolto la Turchia nell’ultimo anno.

Nuri Bilge Ceylan cannes 2014

Il Gran Premio della Giuria è andato ad un altro assiduo frequentatore della kermesse (quantomeno con le sue opere dato che lui non partecipa mai personalmente) ma che mai aveva conquistato qualcosa: Jean-Luc Godard con “Adieu au langage”, film con il quale il regista 83enne francese ha sperimentato in maniera molto interessante e audace il 3D. Un Premio diviso ex-aequo con il 25 enne canadese Xavier Dolan per il suo applaudito “Mommy”. Dolan ha ringraziato la presidente giuria Jane Campion: “Il suo film ‘Lezioni di piano’ ha segnato la mia infanzia, e ha determinato la mia carriera. Tutto è possibile per chi sogna, osa”.

Mommy Xavier Dolan cannes 2014

Le palme per le migliori interpretazioni femminile e maschile sono rispettivamente andate a Julianne Moore per “Maps to the Stars” di David Cronenberg e Timothy Spall, protagonista del “Mr.Turner” di Mike Leigh.

Il premio per la migliore regia è stato assegnato a Bennett Miller per “Foxcatcher”, quello migliore sceneggiatura al film russo “Leviathian” di Andrey Zvyagintsev. Il riconoscimento per la migliore opera prima, la Camera d’or, è andato a “Party Girl” di Marie Amachoukeli presentato nella sezione Un Certain Regard.

Con la 67esima edizione Gilles Jacob, da 13 anni direttore del Festival, si accomiata dal suo ruolo. Il testimone passa ora a Pierre Lescure, ex patron di Canal Plus.

cannes-2014-67

_______________________________________________________________________

TUTTI I VINCITORI DI CANNES 67

Palma d’Oro al miglior film
WINTER SLEEP di Nuri Bilge CEYLAN

Grand Prix Speciale della Giuria
LE MERAVIGLIE di Alice ROHRWACHER

Prix d’interprétation féminine (migliore attrice)
Julianne MOORE per MAPS TO THE STARS

Prix d’interprétation masculine (miglior attore)
Timothy SPALL per MR. TURNER

Prix de la mise en scène (miglior regista)
Bennett MILLER per FOXCATCHER

Prix du scénario (miglior sceneggiatore)
Andrey ZVYAGINTSEV e Oleg NEGIN per LEVIATHAN

Premio della Giuria (ex-aequo)
MOMMY di Xavier DOLAN e ADIEU AU LANGAGE di Jean-Luc GODARD

Camera d’Or (miglior opera prima di tutte le sezioni)
PARTY GIRL di Marie AMACHOUKELI, Claire BURGER, Samuel THEIS

Palma d’oro al miglior cortometraggio
LEIDI di Simón MESA SOTO

Menzioni speciali
AÏSSA di Clément TREHIN-LALANNE e JA VI ELSKER di Hallvar WITZØ

_______________________________________________________________________

2014-Cannes-Palma

Speciale RB Casting su Cannes 67
14-25 Maggio 2014

_______________________________________________________________________

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here