Home Newsletter Claudia Gerini giornalista sotto scorta in “A mano disarmata”

Claudia Gerini giornalista sotto scorta in “A mano disarmata”

276
0
CONDIVIDI
Dal 6 giugno al cinema il film su Federica Angeli, la giornalista di Repubblica che dal 2013 vive sotto scorta

Uscirà nelle sale il prossimo 6 giugno, distribuito da Eagle Pictures“A mano disarmata”, il nuovo film di Claudio Bonivento interpretato da Claudia Gerini, nel ruolo di Federica Angeli, la giornalista di Repubblica che dal 2013 vive sotto scorta a causa delle minacce mafiose ricevute per le sue inchieste sulla criminalità organizzata a Ostia.

“Conoscevo la sua storia a grandi linee – ha dichiarato Claudia Gerini – quella di giornalista e cronista, e mi ha sempre molto interessato, la vicenda delle sue inchiesta di Ostia fino a quando le è stata assegnata la scorta. Mi riconosco in lei anche io sono una donna d’azione, mi sento dalla parte dei deboli, detesto le ingiustizie. L’ho intuita, assorbita, ho cercato di capirla, e mi sono preparata semplicemente amandola”.

Prodotto da Laser Digital Film in collaborazione con Rai Cinema“A mano disarmata” è tratto dall’omonimo libro autobiografico di Federica Angeli (edito in Italia da Baldini e Castoldi). La sceneggiatura è firmata da Domitilla Shaula Di Pietro in collaborazione con la stessa Federica Angeli.

Con l’uscita di “A mano disarmata”Eagle Pictures sostiene il progetto “Moviement – Al cinema. Tutto l’anno”, offrendo al pubblico estivo una grande storia italiana, interpretata da una delle nostre attrici più amate.

Da cronista dell’edizione romana di “La Repubblica”, Federica Angeli prende in mano la sua vita e decide di usarla, senza risparmio, in una causa civile: la lotta ai clan mafiosi che infestano Ostia. La sua arma è – e sarà sempre – la penna. Il film racconta le tappe della sua sfida alla malavita, iniziata nel 2013 e non ancora finita, senza mai dimenticare la sua dimensione di donna, madre e moglie: il coraggio e la paura, la solitudine e la solidarietà, la disperazione e l’entusiasmo per una battaglia combattuta a viso aperto.

“Chi sta dalla parte giusta non perde mai. Chi ha scelto di sfidare a viso aperto la mafia la testa non la chinerà mai. Perché sulla bilancia alla sera ci si sale da soli, con la propria coscienza, ed è a lei che si risponde”. (Federica Angeli)

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here