Home Film consigliati “I più grandi di tutti”, la commedia in salsa rock di Carlo...

“I più grandi di tutti”, la commedia in salsa rock di Carlo Virzì

CONDIVIDI

Video interviste a Carlo Virzì, Claudia Pandolfi, Frankie hi-nrg mc, Corrado Fortuna, Alessandro Roja, Marco Cocci, Dario Kappa Cappanera.

C’era una volta in provincia una rock band di nome Pluto, applaudita, energica, sboccata ed apprezzata nel circuito alternativo  nazionale. Due album all’attivo ed un brano colonna sonora di uno spot, poi lo scioglimento a causa di un litigio che li allontana. Ognuno dei quattro componenti và per la propria strada e la musica torna nel cassetto dei sogni. Mao il cantante, Sabrina la bassista, Loris il batterista, e Rino il chitarrista hanno vite normali: uno fa il barman, un altro ha un lavoro in fabbrica, e Loris persino una famiglia. La loro quotidiana routine viene scossa dall’incontro con Ludovico, giornalista trentenne paraplegico e fan scatenato dei Pluto che li convince a riunirsi per realizzare un documentario sulla band che permetterà loro di tornare ad esibirsi dal vivo. E’ la storia de “I più grandi di tutti” seconda regia del poliedrico Carlo Virzì (fratello di Paolo, compositore di colonne sonore, cantante e autore che passa con disinvoltura dalla musica al cinema), che del film è anche sceneggiatore.

Presentato in concorso all’ultimo Torino Film Festival, il film è ambientato nella provincia toscana e ha come protagonisti Alessandro Roja, Claudia Pandolfi, Marco Cocci, Dario Kappa Cappanera e Corrado Fortuna. Nel cast anche Frankie hi-nrg mc, Catherine Spaak e Claudia Potenza.

Tra ironia e qualche gradevole leggerezza con un tocco trash, il film del Virzì “minore” funziona, riuscendo a regalare allo spettatore sorrisi ma anche amarezza per la frustrazione di adulti che sognavano un futuro diverso, costretti ad abbandonare il loro sogno per una vita “normale”, fatta di responsabilità e poche gratificazioni.

Distribuito da Eagle Pictures, “I più grandi di tutti” è nelle sale dal 4 aprile.

Alcuni commenti della critica:

“La nostalgia rock non è più quella di un tempo, ma il Virzì finora noto come autore delle musiche del fratello Paolo firma con «I più grandi di tutti» un delizioso acquerello che sarebbe un peccato perdere”.
Valerio Caprara, Il Mattino

“Autore globale, lo ha scritto, diretto, musicato, montato, Carlo Virzì fa centro con una commedia misurata, piena di note a margine di sensibilità e psicologia. Trattandosi di una band rock riunitasi dopo anni, il rischio era rumore e trash: invece anche per merito dell’ottimo cast (Roja e Pandolfi in testa) il racconto scende nelle vene sospeso nel presente, senza morale, presunzioni, speranze, appeso alle tramontate illusioni rock di ragazzi che hanno fatto in tempo a prendere l’ultima corsa di sogno italiano”.
Maurizio Porro, Corriere della Sera

“Una commedia gradevole che omaggia l’hard rock cafone di provincia e racconta in maniera tenera e fantasiosa le disavventure amorose e musicali di un gruppo di provinciali disadattati alle prese con l’utopia del rock’n’roll, ragazzi che hanno visto sfumare i loro sogni di gloria e che ancora oggi cercano conferme”.
Luciana Morelli, Movieplayer.it 

“Attraverso luci e ombre Carlo Virzì visita il passato di provincia con sguardo sapiente e un ottimo cast”.
Giancarlo Zappoli, MYmovies.it

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here