Home Film consigliati Now You See Me: Attenti al Mago!

Now You See Me: Attenti al Mago!

CONDIVIDI

Tra giochi di prestigio e illusioni quattro maghi dell’entertainment cercano di passare alla storia. Questo è “Now You See Me – I maghi del crimine”, distribuito dalla Universal Pictures.

Un personaggio misterioso, a capo dell’organizzazione segreta più importante nel mondo dell’illusionismo, recluta quattro maghi totalmente diversi tra loro. Daniel Atlas (Jesse Eisenberg), un promettente illusionista, Henley Reeves (Isla Fisher), ex assistente di Atlas che ha cominciato a lavorare “in proprio” circondata solo da acqua e piranha, Jack Wilder (Dave Franco) che usa la sua “magia” per derubare gli altri, e Merritt McKinney (Woody Harrelson) che utilizza le sue capacità cognitive per frodare il prossimo.

Ognuno di loro riceve una carta dei tarocchi, che rappresenta la chiamata all’iniziazione: seguire un piano criminale per entrare a far parte “dell’Occhio” l’organizzazione più antica del mondo della magia, ed è così che nascono i Quattro Cavalieri.

Ambientato tra Las Vegas, New York e New Orleans i maghi devono sfuggire all’FBI e Interpol. A capo dell’operazione troviamo un Mark Ruffalo in piena forma, abbandonati (momentaneamente) i panni di Hulk, che insegue i criminali con un occhio disincantato e razionale, convinto che non esista al mondo nessun tipo di magia.

Una sceneggiatura ben congeniata arricchita dall’apporto di un cast d’eccezione composto, oltre che dagli attori già citati, anche da Morgan Freeman nei panni di un ex mago deciso a smascherare i trucchetti dei suoi colleghi.

Diretto da Louis Leterrier, il film ingrana subito una marcia in più, coinvolgendo lo spettatore attraverso colpi di scena e giochi di prestigio, affascinandolo con le illusioni ottiche e talvolta svelando cosa si cela realmente dentro il cilindro.

“Now You See Me – I maghi del crimine” è uscito nelle sale italiane l’11 luglio, distribuito dalla Universal Pictures.

_______________________________________________________________________

TRAILER

NOW YOU SEE ME - I MAGHI DEL CRIMINE: trailer italiano ufficiale

_______________________________________________________________________

ALCUNI COMMENTI DELLA CRITICA:

Roberto Nepoti, la Repubblica
(…) Malgrado il soggetto intrigante e il ricco cast infragenerazionale, tuttavia, il film non riesce a mantenere fino in fondo le promesse dell’intrigante prima parte. Sarà forse perché lo dirige Louis Leterrier, regista proveniente dal blockbuster (L’incredibile Hulk, Scontro tra titani) quindi incline a fare qualche confusione tra “magia” ed effetti speciali.

Alessandra Levantesi Kezich, La Stampa
Offre una rinfrescante alternativa al blockbuster catastrofico/fantascientifico ed è godibile e divertente come gli incredibili trucchi messi in scena dai maghi protagonisti. (…) Nonostante un eccessivo amore per i movimenti di camera, il francese Louis Leterrier si dimostra regista di smalto, l’affiato cast è ricco di presenze divistiche ( da Mark Ruffalo a Morgan Freeman a Michael Caine) il film risulta intrigante seppur evanescente.

Marzia Gandolfi, MYmovies.it
Alla maniera dei suoi maghi fuorilegge produce un movimento grande che ne copre uno più piccolo ma rilevante nell’identificare la crisi contemporanea e la famelica oligarchia, che vuole comprare i sogni (Arthur Tressler) o smascherarli (Thaddeus Bradley). Ingaggiando un cast ineffabile nel creare l’accadimento magico senza che lo spettatore possa cogliere il trucco dietro al prestigio, Leterrier accende le sequenze e il piacere spettatoriale applicando l’escapologia, l’evasione esibita che non sfugge invece allo sguardo. Cavalieri prestigiosi e in fuga, i suoi eroi affrancano il mondo da lucchetti e catene, vincolandosi soltanto nell’esercizio dei propri sentimenti. All’uomo in crisi di Robert Pattinson e a quello oggetto di Channing Tatum ribatte l’uomo magico di Jesse Eisenberg, rimaterializzando sogni e denaro.

Valerio Sammarco, Cinematografo.it
Thriller, azione e commedia. L’exploit al botteghino statunitense del nuovo film di Leterrier (Danny the Dog, L’incredibile Hulk) non è casuale, il film funziona proprio per la grande capacità di amalgamare un cast eterogeneo e di talento, senza mai dimenticare la parola d’ordine per operazioni di questo tipo: intrattenimento. Certo, per lasciarsi sedurre dallo stretto legame che caratterizza cinema e magia rimandiamo a The Prestige di Nolan, ma la massima che sintetizza il film di Leterrier è perfetta anche per un prodotto come questo, meno ambizioso forse, ma di sicuro riuscito: “Più credete di vedere… più sarà facile ingannarvi”.

Alessandro Antinori, Movieplayer.it
Un quartetto di maghi rapinatori di banche braccato dall’FBI in un gioco di prestigio e illusione nel quale spettatori e protagonisti non sono mai sicuri di chi sia un passo avanti ed uno indietro. Grandi premesse e grande cast per un film che parte col botto ma si incarta poi nello sviluppo e alla fine non convince del tutto.

Francesco Lomuscio, Filmup.com
(…) bisogna dire che buona parte della riuscita dell’elaborato va riconosciuta allo script a firma di Ed Solomon, Boaz Yakin ed Edward Ricourt, ricco di colpi di scena e capace, proprio come un trucco di magia, di convincerci continuamente a credere a soluzioni che non si rivelano mai essere quelle che pensiamo… fino all’inaspettato epilogo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here