Home Film consigliati “Gone Girl”: l’amore sarà bugiardo ma Fincher non mente

“Gone Girl”: l’amore sarà bugiardo ma Fincher non mente

CONDIVIDI

Presentato in anteprima al Festival Internazionale del Film di Roma l’ultimo film del talentuoso regista statunitense, “L’amore bugiardo – Gone Girl” con Ben Affleck e una straordinaria Rosamund Pike. 
La nostra recensione (NO SPOILER) in attesa dell’uscita del film, al cinema dal prossimo 18 dicembre.

Gone-Girl-3773

David Fincher è una garanzia. Sin al suo debutto cinematografico nel 1995 con “Seven” avevamo capito che da questo regista avremmo potuto aspettarci grandi cose e nel tempo non si è smentito, firmando lavori come “Fight Club”, “Zodiac”, “Il curioso caso di Benjamin Button” e “The Social Network “, solo per citare i più riusciti della sua ottima filmografia. Andando più indietro nel tempo il suo talento era però già emerso dietro la macchina da presa con i videoclip musicali realizzati per Madonna (suoi i celeberrimi “Vogue” ed “Express yourself”), Sting (“Englishman In New York”) e gli Aerosmith. Partendo da questa premessa non potevamo non attendere con ansia l’ultimo lavoro del regista statunitense: “L’amore bugiardo – Gone Girl”, di cui sono protagonisti i bravissimi Ben Affleck e Rosamund Pike  (su cui siamo pronti a scommettere la prima nomination all’Oscar).

Tratto dall’omonimo romanzo del 2012 di Gillian Flynn, che cura anche la sceneggiatura, il film è un thriller di cui si può anticipare ben poco: protagonisti sono i coniugi Dann. Nel giorno del loro quinto anniversario di matrimonio, la moglie scompare misteriosamente e il marito diventa il sospettato numero uno della sua sparizione.

Scavando nel matrimonio dei protagonisti e nella scomparsa della donna, Fincher e Flynn usano entrambi i punti di vista dei coniugi per svelare le ipocrisie non solo della coppia ma della società americana in generale, mescolando verità e finzione, amore e odio, vita e morte non solo fisiche ma anche dei sentimenti. L’amore è una partita a scacchi ed è molto più feroce di quanto si possa immaginare, specie se condizionati dallo sguardo altrui, dalla voglia di apparire perfetti. Fincher passa i personaggi al microscopio e davanti ai loro dubbi e alle loro aspettitive è lo spettatore a tremare.

Tra sorprendenti colpi di scena e umorismo nero, “Gone Girl” racconta una storia incredibile, malata come le relazioni e la società mediatica che rappresenta e condita da un’ottima fotografia e colonna sonora firmate, rispettivamente, da Jeff Cronenweth e Trent Reznor con Atticus Ross.

Dietro la sua raffinatezza estetica Fincher mostra ancora una volta un cuore pulsante e unisce in maniera magistrale suspense ad emozioni da cui è impossibile sfuggire perché note a tutti.

Presentato nella sezione Gala del nono Festival Internazionale del Film di Roma, “L’amore bugiardo – Gone Girl” è al cinema dal prossimo 18 dicembre con 20th Century Fox. Non perdetelo!

CURIOSITA’: tra i produttori del film c’è Reese Witherspoon che inizialmente era stata presa in considerazione per il ruolo della protagonista.

_______________________________________________________________________

TRAILER

L'AMORE BUGIARDO - GONE GIRL, Trailer, con Ben Affleck

_______________________________________________________________________

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here