Home Film consigliati Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1

Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1

414
0
CONDIVIDI

Katniss è tornata, fuori dall’arena degli Hunger Games e più battagliera che mai!

SS_D8-3371.dng

Il 20 novembre è uscito nella sale “Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1”. Il terzo capitolo della saga di romanzi nati dalla penna di Suzanne Collins è senza ombra di dubbio uno dei meno amati della trilogia. Il motivo principale è che per la prima volta al centro della narrazione non troviamo l’arena dove si svolgono i giochi per la sopravvivenza. La prima parte del romanzo è indubbiamente interessante ma estremamente dilatata, pronta a caricare il lettore per la seconda parte, quella in cui si chiudono i giochi (non gli Hunger Games) e si affronta la rivoluzione, quella vera.

Inutile dire che la scelta di dividere in due parti il libro risulta controproducente per una questione di climax (molte scene tendono ad aumentare il bagaglio emotivo dello spettatore nel secondo capitolo ma l’effetto si perde dovendo aspettare un anno per vedere la seconda parte). Nota positiva invece l’approfondimento e l’ampliamento di molte pagine del libro, perché di questo si tratta, un perfetto adattamento cinematografico del romanzo fino ai dettagli più minuziosi.

La rivoluzione e la strumentazione mediatica che si trova ad affrontare Katniss (Jennifer Lawrence) offre spunti di riflessione sulla manipolazione propagandistica e politica che viviamo grazie ai mass media. Lotta, disperazione, sogni, incubi si fondono in un personaggio al contempo fragile e forte, un’eroina moderna per cui la lotta per l’individualità e la libertà si affianca alla lotta per recuperare il suo amore, Peeta (Josh Hutcherson), prigioniero del presidente Snow (Donald Sutherland).

Tanta politica, una buona dose d’azione e qualche battuta qua e là riservata a Haymitch (Woody Harrelson) e Effie Trinket (Elizabeth Banks) e un omaggio al compianto Philip Seymour Hoffman che nel film interpreta lo stratega Plutarch.

Consigliato anche a i non amanti della saga!

Diretto da Francis Lawrence, “Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1” (The Hunger Games: Mockingjay – Part 1) è al cinema dal 20 Novembre distribuito da Universal Pictures.

Nel cast: Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson, Liam Hemsworth, Woody Harrelson, Elizabeth Banks, Julianne Moore, Philip Seymour Hoffman, Jeffrey Wright, Sam Claflin, Jena Malone, Stanley Tucci, Donald Sutherland.

_______________________________________________________________________

SPECIALE VIDEO INTERVISTE

Video interviste a Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson, Liam Hemsworth, Sam Claflin e Francis Lawrence

_______________________________________________________________________

TRAILER

_______________________________________________________________________

POSTER

Hunger-Games-il-canto-della-rivolta-Parte-1-prima-Locandina-Poster-38838

_______________________________________________________________________

ALCUNI COMMENTI DELLA CRITICA

Maurizio Porro, Corriere della Sera
Nonostante i nuovi sceneggiatori Craig-Strong, la somma degli addendi (e degli sbadigli) non cambia. Ridicola la pretesa sociale, e il tono dell’intero film non ha polso né magnetismo, non c’è neppure il gusto action trash, pur rovistando nell’epica delle umiliazioni e sopraffazione del mondo per dire che ci sarà sempre uno spartacus pronto a salvarci: l’ultima parola a novembre 2015.

Cinzia Romani, il Giornale
Al Distretto 13 è ora della rivolta. Lento, ma notevoli cast e rimandi greco-romani.

Alessandra Levantesi Kezich, La Stampa
Per la seconda volta alla regia, Francis Lawrence si comporta correttamente: poteva inventare trucchetti a effetto per dare più azione e invece, con spirito di fedeltà al testo, bada a sottolineare i temi contrapposti della fama come potente arma di propaganda e della forza dei sentimenti autentici, provvedendo a creare il giusto clima d’attesa. Così quando Katniss, a mo’ di novella Giovanna d’Arco, intona l’inquietante, cupo Canto della rivolta composto per lei da James Newton Howard, avvertiamo spirare nell’aria gli epici venti di guerra del gran finale rimandato al 2015.

Todd McCarthy, Hollywood Reporter
Come un rimorchio invaso e gonfio per un film ancora da venire, Francis Lawrence di The Hunger Games: Mockingjay – Parte 1 diffonde forse 45 minuti di materiale drammatico attraverso due ore di gran lunga troppo piacevoli.

_______________________________________________________________________

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here