Home Speciali “Vita segreta” per Luisa Ranieri

“Vita segreta” per Luisa Ranieri

321
0
CONDIVIDI
Arriva nelle sale il 18 luglio “Vita segreta di Maria Capasso”, un film di Salvatore Piscicelli. Una produzione Palomar, Zocotoco, Vision Distribution in collaborazione con Sky Cinema.

“Vita segreta di Maria Capasso” è tratto dal romanzo omonimo di Salvatore Piscicelli, che ne è anche regista e sceneggiatore insieme a Carla Apuzzo.

Il film è una coproduzione Palomar, Zocotoco con Vision Distribution in collaborazione con Sky Cinema, MAd Entertainment S.p.A. e Banca Generali S.p.A., e uscirà nelle sale il 18 luglio 2019, distribuito da Vision Distribution.

Protagonista assoluta di “Vita segreta di Maria Capasso” è Luisa Ranieri, che veste i panni di una donna intraprendente e determinata, disposta a tutto, anche a spingersi oltre la legge, per proteggere la sua famiglia e riuscire a sconfiggere le avversità, realizzando così le sue ambizioni.

Nel cast anche Daniele Russo, Luca Saccoia, Antonio De Matteo, Nello Mascia e Marcella Spina. La fotografia è di Saverio Guarna e il montaggio di Marco Guelfi. Le musiche originali sono di Manù Bandettini.

Sinossi. Rimanere integri di fronte alle difficoltà della vita o percorrere pericolose scorciatoie? Maria (Luisa Ranieri) ha sposato giovanissima un onesto lavoratore, fa l’estetista part time e ha tre figli. La sua è una vita come tante di quelle della periferia popolare di Napoli, che nella fatica quotidiana di arrivare a fine mese ti fa abituare a tutto. Quando al marito viene diagnosticata una malattia in fase terminale, Maria accetta l’aiuto di Gennaro (Daniele Russo), ricco proprietario di un autosalone. Da lui si lascia corteggiare fino a diventarne l’amante. Un giorno lui le propone di diventare partner in affari: trasporterà un carico di cocaina fino in Svizzera. Una volta divenuta vedova, il legame con Gennaro la farà precipitare in un vortice criminale, che le permetterà finalmente di vivere nuove possibilità e coronare vecchi sogni. Ma la strada scelta da Maria per la sua personale rivincita lascerà dietro di sé le sue inevitabili vittime, proprio come in una guerra che non guarda in faccia nessuno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here