Home Speciali “Manta Ray” al cinema dal 10 ottobre, un film sui rifugiati Rohingya

“Manta Ray” al cinema dal 10 ottobre, un film sui rifugiati Rohingya

CONDIVIDI
Opera prima del regista thailandese Phuttiphong Aroonpheng. Premio Orizzonti per il miglior film a Venezia 75.

“Manta Ray” (Kraben Rahu), primo lungometraggio del regista thailandese Phuttiphong Aroonpheng, uscirà nelle sale italiane il 10 ottobre distribuito da Mariposa Cinematografica.

Il film è stato premiato nella sezione Orizzonti come miglior film della 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

“Corpi di sconosciuti annegano nel mare della Thailandia e vengono sepolti nelle profondità della terra: sono i corpi dei rifugiati Rohingya, la cui voce rimane inascoltata – racconta il regista – Al contrario, questa voce non deve scomparire, né venire dimenticata. Io l’ho registrata, perché voglio che continui a esistere, nel mio film”.

Di seguito la sinossi ufficiale: 

In una foresta vicino a un villaggio costiero thailandese, affacciato sul mare in cui sono annegati migliaia di rifugiati Rohingya, un pescatore del luogo si imbatte in un uomo ferito e privo di sensi. Dopo aver portato in salvo lo sconosciuto, che non parla una parola della sua lingua, gli offre amicizia e lo chiama Thongchai. Quando però il pescatore scompare all’improvviso in mare, Thongchai incomincia lentamente a impadronirsi della vita dell’amico: della sua casa, del suo lavoro e persino della ex moglie…

“Manta Ray” è stato presentato in altri 18 festival, dove si è aggiudicato altri premi: Golden Gateway Award per il miglior film al Mumbai Film Festival, miglior regia al Thessaloniki Film Festival, una menzione speciale al festival di Taipei e una menzione speciale della Giuria Giovani al festival di Cabourg.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here