Home Speciali “Everything Everywhere All at Once” torna al cinema dal 2 febbraio

“Everything Everywhere All at Once” torna al cinema dal 2 febbraio

CONDIVIDI
Michelle Yeoh in “Everything Everywhere All at Once”

I Wonder Pictures annuncia il ritorno nei cinema italiani del fenomeno cinematografico del 2022, nonché campione di incassi negli USA, “Everything Everywhere All at Once”, il film definitivo sul multiverso prodotto dai fratelli Russo, A24 e Ley Line Entertainment e diretto dal geniale duo Daniels.

Fresco della vittoria di due Golden Globe (Michelle Yeoh miglior attrice protagonista in un film commedia o musicale e Ke Huy Quan miglior attore non protagonista), “Everything Everywhere All at Once” tornerà nelle sale italiane il 2 febbraio con I Wonder Pictures in collaborazione con Unipol Biografilm Collection.

“È stato un viaggio stupefacente quello che mi ha permesso di essere qui oggi, una battaglia incredibile, ma credo che ne sia valsa la pena”, ha dichiarato Michelle Yeoh ritirando il Golden Globe. “Ricordo che venire a Hollywood per me era un sogno che si realizzava… finché non sono arrivata davvero! Perché… guardate la mia faccia. Quando sono arrivata mi hanno detto ‘sei una minoranza’ e io ho risposto: ‘no, questo non è possibile’. […] Voglio ringraziare A24 e Ley Line per aver creduto in questi due splendidi geni, i Daniels, che hanno avuto il coraggio di scrivere di una donna molto ordinaria, un’immigrata asiatica, una madre, una figlia. Mi è stato fatto il dono di poter interpretare questa donna che risuonava così profondamente con me e con tante altre persone. Perché alla fine dei conti ovunque si trovasse, in qualunque universo fosse, non stava facendo altro che lottare. Lottare per amore, lottare per la sua famiglia”.

“Quando ho iniziato a recitare da bambino in ‘Indiana Jones e il tempio maledetto’, mi sentivo molto fortunato per essere stato scelto”, ha commentato Ke Huy Quan. “Crescendo, ho iniziato a chiedermi se fosse tutto lì, se fosse stata solo fortuna. Per molti anni ho avuto paura di non avere altro da offrire. Qualunque cosa facessi, non riuscivo a superare quanto avevo ottenuto da bambino. Poi, più di 30 anni dopo, i Daniels hanno pensato a me. Si sono ricordati di quel bambino e mi hanno dato l’opportunità di provarci di nuovo. Tutto ciò che è successo da quel momento in poi è stato incredibile”.

“Everything Everywhere All at Once” racconta una storia universale passando per tutte le dimensioni possibili del tempo, dello spazio e dell’essere. Un film altamente spettacolare e al contempo profondo, che unisce commedia, dramma familiare, arti marziali, romanticismo, dita fatte di würstel e un bagel che racchiude i segreti dell’universo. Interpretato da Michelle Yeoh, protagonista straordinaria e camaleontica, “Everything Everywhere All at Once” vede nel cast anche James Hong (il perfido Lo Pan di “Grosso Guaio a Chinatown”), Stephanie Hsu (“Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings”), Ke Huy Quan (icona del cinema degli anni Ottanta nel ruolo del giovane inventore Data de “I Goonies”, nonché compagno di avventure di Harrison Ford in “Indiana Jones e il tempio maledetto”) e Jamie Lee Curtis nei panni della spietata impiegata dell’ufficio imposte Deirdre Beaubeirdre. Proprio l’attrice protagonista della saga di “Halloween” è stata la più grande sostenitrice del film, conducendo una massiccia campagna social che ha contribuito in maniera determinante al passaparola e trasformandolo in un instant cult.

Evelyn Wang (Michelle Yeoh) gestisce una piccola lavanderia a gettoni, ha una figlia adolescente che non capisce più, un padre rintronato e un matrimonio alla frutta. Un controllo fiscale di routine diventa inaspettatamente la porta attraverso cui Evelyn viene trascinata in una avvincente e coloratissima avventura nel multiverso più innovativo e divertente mai visto al cinema. Chiamata a salvare il destino degli universi, dovrà attingere a tutto il suo coraggio per sconfiggere un nemico all’apparenza inarrestabile e riportare l’armonia nella sua famiglia.

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here