Home Tempo Libero I paradisi delle Dolomiti: la Val di Zoldo e le sue principali...

I paradisi delle Dolomiti: la Val di Zoldo e le sue principali attrattive

680
0
CONDIVIDI

dolomiti-superski-3736

La Val di Zoldo è una delle mete più amate per le vacanze invernali in Veneto. Questa dolce oasi di montagna racchiude l’area della provincia di Belluno compresa tra i comuni di Forno di Zoldo, Zoldo Alto e Zoppè di Cadore, offrendo diverse attrattive d’interesse naturalistico e sportivo.

I paesaggi della Val di Zoldo si dispiegano in un suggestivo alternarsi di spazi naturali, che danno l’impressione di essersi mantenuti immutati nel tempo. La loro natura selvaggia li rende l’habitat ideale per un buon numero di specie di flora e fauna, che fanno della Val di Zoldo una tappa imperdibile per gli amanti degli ambienti incontaminati. A dominare questo scenario idilliaco, le grandi vette dolomitiche del Civetta e del Pelmo, con la loro aurea elegante e maestosa: se il Pelmo vanta una discreta rilevanza storica come prima cima delle Dolomiti scalata dall’uomo, il Civetta costituisce l’area a maggior concentrazione di attrazioni turistiche. Più precisamente, la vetta, a metà tra la Val Zoldana e l’Agordino, rientra nel comprensorio Ski Civetta, ovvero una delle 12 zone sciistiche del celeberrimo carosello del Dolomiti Superski. Lo Ski Civetta collega la Val Zoldana con Palafavera, Selva di Cadore e le Alleghe, mettendo a disposizione circa 80 chilometri di piste. Trattandosi di un’area di discreta popolarità turistica, non stupisce che il comprensorio organizzi di frequente eventi a tema, attirando l’attenzione di chi è a caccia di offerte per la settimana bianca. In questo periodo, ad esempio, ci sono gli appuntamenti sciistici notturni del Pian del Crep a Pecol, la piccola frazione del comune di Zoldo Alto, dove si può usufruire di 5 chilometri di piste illuminate sino a notte fonda. Per gli amanti delle iniziative notturne, ci sono anche le “Ciaspolate al Chiaro di Luna” che si terranno nelle date segnalate nella relativa sezione del sito ufficiale del turismo della Val di Zoldo. Ricordiamo, inoltre, che l’area del Civetta è molto apprezzata dagli appassionati di arrampicata, a cui viene offerta la possibilità di scalare la cosiddetta “parete delle pareti” e i suoi numerosi itinerari, come la Solleder-Lettembauer, la Philipp-Flamm e la Bellenzier alla Torre d’Alleghe, per citare i più conosciuti.

Ciaspolate-al-Chiaro-di-Luna-3873

Per quanto riguarda la rete ricettiva della Val Zoldana, sono disponibili diverse opzioni, che spaziano dagli hotel economici ai residence di lusso, passando per rifugi e campeggi di varie tipologie. Gli interessati possono organizzare la propria vacanza in autonomia tramite YallaYalla.it o qualsivoglia altro portale in rete, o in alternativa rivolgersi al Consorzio Turismo Val di Zoldo e chiedere assistenza nella ricerca della sistemazione più adatta alle proprie esigenze. Merita di essere menzionato il marchio di qualità turistica locale, promosso dalla valle, e perfetto per chi è particolarmente attento al rispetto dell’ambiente: le strutture che richiedono questo riconoscimento, infatti, si devono impegnare a utilizzare prodotti ecologici, ridurre i consumi idrici ed energetici, informare gli ospiti sui valori UNESCO (che ha riconosciuto le Dolomiti come Patrimonio dell’Umanità!), ed altro ancora.

marchio-di-qualita-turistica-20177

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here