Home Articoli Su MGM i sex symbol intramontabili di Hollywood

Su MGM i sex symbol intramontabili di Hollywood

CONDIVIDI

Domenica 27 marzo 2011 maratona a partire dalle ore 12.20

Su MGM (Sky – Canale 320) una domenica di fuoco in compagnia di quattro intramontabili sex symbol di Hollywood, attori che hanno incendiato intere generazioni di donne e rappresentano tutt’oggi un simbolo di bellezza quasi inarrivabile, autentici miti belli e impossibili.

Si parte con gli incantevoli occhi celesti di Paul Newman che col suo sguardo intenso e tormentato è protagonista di “Exodus”. Il film, tratto dal romanzo omonimo di Leon Uris e diretto dal maestro Otto Preminger, è un colossal sulle drammatiche vicende che portarono alla nascita dello Stato d’Israele. La pellicola si aggiudicò nel 1960 il Premio Oscar per la migliore colonna sonora scritta da Ernest Gold.

Si va avanti con un idolo dal fisico imponente e dai lineamenti perfetti, figura ideale dell’eroe americano, con una fama da incallito seduttore: l’indimenticabile Gary Cooper. Tratto da una commedia di Floyd Dell e Thomas Mitchell, “Le tre donne di casanova” è un’ammiccante pellicola in cui Cooper, nei panni di un professore di un college, scopre di essere in procinto di diventare padre proprio alla vigilia del suo secondo matrimonio.

Montgomery Clift, altro protagonista dal fascino indiscutibile, è il mattatore della terza pellicola della maratona: “Non desiderare la donna d’altri”, adattamento di un capolavoro della letteratura americana del ‘900, “Signorina Cuorinfranti” di Nathanael West.

Si chiude in bellezza con la fisicità minacciosa e sensuale di Marlon Brando, brutale e attraente, virile e violento, seduttivo e pericoloso. Divide la scena con una superba Anna Magnani in “Pelle di serpente”, pellicola in cui la passione e il dramma si intrecciano indissolubilmente. Il film, diretto da Sidney Lumet e basato sul dramma di Tennessee Williams, Orpheus Descending, è la storia di un vagabondo, misterioso e affascinante, affezionato solo ad una chitarra e alla sua giacca di serpente, che incontra una donna più anziana di lui.

Programma:

ore 12.20: “Exodus” di Otto Preminger con Paul Newman, Eva Marie Saint, Ralph Richardson (1960)

ore 15.45: “Le tre donne di casanova” (Casanova Brown) di Sam Wood con Gary Cooper, Teresa Wright, Anita Louise (1944)

ore 17.15: “Non desiderare la donna d’altri” (Lonelyhearts) di Vincent J. Donehue con Montgomery Clift, Maureen Stapleton, Robert Ryan (1958)

ore 18.55: “Pelle di serpente” (The Fugitive Kind) di Sidney Lumet con Anna Magnani, Marlon Brando, Joanne Woodward (1959)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here