Home Articoli Natalie Portman vince il Genesis Prize, il cosiddetto Nobel ebraico

Natalie Portman vince il Genesis Prize, il cosiddetto Nobel ebraico

CONDIVIDI

Natalie Portman ha vinto il Genesis Prize, il cosiddetto Nobel ebraico. Il premio, da 1 milione di dollari, viene assegnato ogni anno a chi, per i risultati professionali e la dedizione ai valori ebraici, può essere d’ispirazione alle nuove generazioni di ebrei. A renderlo noto è Pagine Ebraiche, la rivista delle comunità ebraiche italiane.

Natalie Portman, Oscar nel 2011 per “Black Swan” di Darren Aronofsky, regista e interprete di “Sognare è vivere” (2015) tratto da “Storia d’amore e ombra” di Amos Oz e girato interamente in ebraico, è stata premiata perché “rappresenta i tratti salienti del carattere ebraico e i valori del nostro popolo con la sua tenacia, il duro lavoro, la ricerca dell’eccellenza, la curiosità intellettuale e il desiderio sincero di contribuire a rendere il mondo un posto migliore”, ha detto Stan Polovets, chairman e co-fondatore del premio.

L’attrice, nata in Israele e cresciuta negli Usa, è la prima donna a essere insignita del Genesis Prize. La premiazione a giugno 2018 a Gerusalemme.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here