Home Articoli “JAMS”, la prima serie per ragazzi che parla delle molestie sui minori

“JAMS”, la prima serie per ragazzi che parla delle molestie sui minori

CONDIVIDI

Aiutare i ragazzi a decifrare i comportamenti ambigui degli adulti, a non farsi manipolare, a riconoscere i rischi e soprattutto a parlare superando la paura e la vergogna è l’obiettivo della serie tv “JAMS”, al via da lunedì 11 marzo alle ore 21.00 su Rai Gulp (e disponibile in anteprima su RaiPlay dal 6 marzo).

Una serie di Simona Ercolani, coprodotta da Rai Ragazzi e Stand by Me con la consulenza scientifica dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, che ha seguito il lavoro in fase di scrittura e di ripresa, “JAMS” è la prima serie per ragazzi ad affrontare il tema delle molestie sessuali sui minori.

“JAMS” sono Joy (Sonia Battisti), Alice (Giulia Cragnotti), Max (Andrea Dolcini) e Stefano (Luca Edoardo Varone) quattro amici, ragazzi che frequentano la prima media come tanti altri, che vivono le esperienze tipiche della loro età, come i primi amori, le amicizie e le piccole rivalità.

Interpreta la sigla il giovane cantautore e attore Ruggero Pasquarelli (“Violetta”, “Soy Luna”). Guest star: Alessandro Borghese nel ruolo di sé stesso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here