Home Eventi Teatro Proibito: scene mai viste in un secolo di censura teatrale

Teatro Proibito: scene mai viste in un secolo di censura teatrale

CONDIVIDI

Libertà, tiranno, duce, ma anche ministri e prete: questi i temi proibiti in tanti copioni teatrali. E cancellate a penna rossa anche le parole ruffiano, mutandine, andare a letto insieme usate dai maestri della rivista e della comicità: Galdieri, Tognazzi, Cecchelin, Fiorentini, Amurri, Garinei & Giovannini, Dario Fo.

Teatro Proibito è un format teatrale che vuole mostrare il teatro mai visto, e cioè scene e i copioni censurati in Italia dall’Unità al 1962, anno in cui venne abolita la censura preventiva dei testi. Aretino, Pirandello, Aldo Fabrizi, Brancati, Petrolini, Galdieri, Tognazzi, Fiorentini, Machiavelli, Dario Fo, Fellini, alcuni degli autori censurati di cui si mostreranno i tagli della censura su carta e su palco.

“Si è scelto il nuovo spazio del Centro Elsa Morante per onorare con un progetto coraggioso, una donna originale, paladina di una libertà di parola e di pensiero oltre ogni logica politica e perbenista. – dichiarano gli organizzatori – Si parla spesso di censura riferendosi alla produzione letteraria, radiotelevisiva e cinematografica ma il teatro censurato ancora non è stato mostrato. Eppure esiste ed è ben conservato negli Archivi e Biblioteche italiane. Abbiamo attinto da questo grande patrimonio con lo scopo di dare visibilità e di portare in scena il miglior teatro censurato. Il teatro mai visto”.

Teatro Proibito propone queste scene ma soprattutto le motivazioni addotte dagli organi statali per apporre per anni il timbro RESPINTO, NON APPROVATO su tanti copioni, circa il 10% della produzione teatrale italiana o tradotta in italiano.

In scena vari attori a dare voce e corpo a questo silenzio lungo un secolo, con proiettate le immagini dei copioni censurati. La storia della censura teatrale è la storia di un omissis culturale e quindi della cultura di un paese.

TEATRO ELSA MORANTE
Centro Culturale Elsa Morante
Piazza Elsa Morante (Roma)
16, 17 e 18 settembre 2011 – ore 21.30

di e con Federica Festa
regia Ennio Coltorti
con gli attori di Teatro 23

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here