Home Eventi Sguardi Altrove con Lo Scrittoio: 2 appuntamenti con gli autori nel programma...

Sguardi Altrove con Lo Scrittoio: 2 appuntamenti con gli autori nel programma del festival a regia femminile

413
0
CONDIVIDI

"Non lo so ancora"All’interno del programma Cinema della XXI edizione di Sguardi Altrove che inaugurerà il prossimo 13 Marzo Lo Scrittoio propone due prove di regia al femminile in anteprima per la città: “Non lo so ancora” di Fabiana Sargentini e “Stolica/Sedia” di Elisabetta Lodoli.

Inseriti nella sezione fuori concorso Sguardi Incrociati – dedicata al nuovo cinema italiano – i film saranno introdotti da Cinzia Masòtina, rappresentante 100autori e consulente de Lo Scrittoio, presso la Sala Alda Merini dello Spazio Oberdan della Provincia di Milano (V.le Vittorio Veneto, 2).

Giovedì 20 marzo alle ore 20.50 Fabiana Sargentini presenta “Non lo so ancora”, suo esordio al lungometraggio di finzione. Il film si ispira al casuale incontro tra la regista e il critico cinematografico Morando Morandini, interpretati sullo schermo da Donatella Finocchiaro e Giulio Brogi. Una storia di comprensione, rispetto e complicità – scritta assieme allo stesso Morandini – che conduce lo spettatore a spiare un momento sospeso, un’intesa profonda che cambierà il futuro dei due protagonisti. Durante l’incontro a Sguardi Altrove con la regista e Morandini, verrà proposta una mostra virtuale degli acquerelli realizzati dall’artista Luca Padroni e inseriti nel film come cifra stilistica distintiva.

Photos-Stolica-Dragana-7347373Secondo appuntamento venerdì 21 Marzo alle ore 22.00 con il documentario prodotto da Octavio Di Leo per l’università americana di Roma IES Abroad: “Stolica/Sedia” di Elisabetta Lodoli, presente in sala.
L’intreccio dei racconti di uomini e donne fanno di Stolica un documento intimo e delicato di un paese che a oltre vent’anni dall’inizio della guerra è ancora lacerato da divisioni etniche e religiose. Un paese nel quale però c’è chi si batte per costruire la propria identità e il futuro delle prossime generazioni. Stolica è il termine comune delle diverse etnie della Bosnia e della ex-Jugoslavia per dire sedia: elemento che nel film si fa simbolo di invito al dialogo e al confronto che i protagonisti rivolgono al governo e le istituzioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here