Home Eventi Fonderie Limone: torna a Moncalieri la Fabbrica della Cultura

Fonderie Limone: torna a Moncalieri la Fabbrica della Cultura

CONDIVIDI

Fonderie-Gianni Ferrero Merlino

Il Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale e la Città di Moncalieri rinnovano anche quest’anno la loro collaborazione dando vita alle Fonderie Limone di Moncalieri – La Fabbrica della Cultura ad un programma ricco di appuntamenti di teatro, danza, arte e musica.

Le Fonderie Limone erano una realtà industriale a due passi dal centro di Moncalieri, che ha segnato profondamente l’assetto urbanistico ed il sistema sociale di Moncalieri per oltre cinquant’anni. Nei primi anni Novanta del Novecento è stato avviato un progetto di recupero funzionale ed urbanistico di ampio respiro con l’obiettivo di insediare attività di notevole rilevanza cittadina: una grande “fabbrica delle arti” e luogo di produzione di spettacoli teatrali, incontri pubblici e mostre. Nasce, così, un polo unico nel suo genere in Italia, aperto alla progettazione e alla elaborazione delle idee, al servizio di tutti: del teatro, dell’arte e della comunità intera.

Per Filippo Fonsatti, Direttore del Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale: «le Fonderie Limone rappresentano un polo molto importante per lo Stabile di Torino. Se le architetture prestigiose del Carignano e del Gobetti nobilitano la zona aulica della Città di Torino con la loro storia gloriosa e un presente di sipari sempre aperti, il cuore produttivo dello Stabile alberga nelle Fonderie Limone di Moncalieri, al confine con Nichelino e con Torino. L’ex stabilimento industriale ospita due sale teatrali, le aule per la didattica della Scuola per attori, gli spazi prova, le foresterie, i laboratori di scenografia, falegnameria, carpenteria e i magazzini, ed è circondato da un’area verde aperta tutti i giorni alla cittadinanza. Le Fonderie, con la programmazione di titoli classici e contemporanei, con l’ospitalità delle compagnie internazionali di Torinodanza, e dalla nuova stagione con l’attività di spettacolo curata dalla Città di Moncalieri, svolgono un importante ruolo di aggregazione e presidio sul confine di tre diverse periferie, e arricchiscono la vita sociale di quell’area metropolitana, geograficamente decentrata ma, grazie allo Stabile, culturalmente epicentrica».

Laura Pompeo, Assessora Città di Moncalieri/Cultura – Turismo – Biblioteca – Teatri e Musei – Centro Storico –  Residenze Reali – Relazioni internazionali – Pari Opportunità, dichiara: «le Fonderie Teatrali Limone sono un polo unico nel suo genere in Italia e non comune in Europa, aperto alla progettazione e all’elaborazione delle idee, al servizio di tutti: del teatro, dell’arte e della comunità intera. Un formidabile strumento di crescita culturale e motore di sviluppo complessivo per Moncalieri e, più in generale, per l’area sud della Città Metropolitana; una delle poche “antenne” artistico-culturali torinesi fuori dal centro Città. La comunicazione della vita teatrale nelle Fonderie – che per la prima volta avviene in forma congiunta – rappresenta per Moncalieri un valore aggiuntivo e un elemento di proficua “cucitura” culturale con il territorio».

Sabato 10 settembre 2016 si inaugura il programma di Torinodanza delle Fonderie Limone con il debutto dello spettacolo “Fenêtres”, un solo di Mathurin Bolze, figura unica e geniale di acrobata-danzatore nel panorama di circo contemporaneo, che viene ora ripreso con un nuovo bravissimo interprete, Karim Messaoudi. I due danzatori torneranno in scena a Torinodanza, dal 15 al 18 settembre con “Barons Perchés”. I due spettacoli sono ispirati al “Barone Rampante”.

Sul palcoscenico delle Fonderie si succederanno poi gli spettacoli di grandi maestri, amati e riconosciuti, della danza contemporanea internazionale.

Per maggiori informazioni:
www.teatrostabiletorino.it
www.torinodanzafestival.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here