Home Eventi Alice nella Città sostiene il cinema indipendente 

Alice nella Città sostiene il cinema indipendente 

545
0
CONDIVIDI

Dopo il successo della scorsa edizione con oltre 46.000 presenze, Alice nella Città porta in tour i nuovi esordi con la rassegna “Alice e il suo panorama a Rieti, Latina, Civitavecchia” – tre dei quali di prossima uscita in sala – e sostiene in particolare il cinema indipendente nella Regione grazie al supporto della Regione Lazio in collaborazione con LAZIOcrea.

Una selezione di 7 film, alcuni inediti per il grande pubblico, presentati durante la scorsa edizione del festival e nella sezione Alice Panorama Italia, verranno accompagnati nel loro percorso distributivo da Alice nella Città e saranno in sala a Rieti, Latina e Civitavecchia.

Alice nella Città si conferma quindi un trampolino di lancio e di sostegno per il cinema indipendente e per tutti i giovani autori, spesso di opere prime, che dopo il festival escono per la prima volta nelle sale italiane.

Questi i 7 titoli scelti: “Fiore Gemello” di Laura Luchetti, “Butterfly” di Alessandro Cassigoli, “Remi” di Antoine Blossier, “Tutte le mie notti” di Manfredi Lucibello“Ti presento Sofia” di Guido Chiesa, “Backliner” di Fabio Lovino, “Go Home” di Luna Gualano.

Dal tema dell’integrazione alla ricerca della propria identità in fase di crescita, i 7 titoli saranno programmati tra il 28 marzo e il 15 aprile in 3 comuni del Lazio: Rieti, Latina e Civitavecchia e si concluderà a Roma con la proiezione del film “Go Home” di Luna Gualano, film vincitore del premio Alice Panorama Italia 2018 in collaborazione con la Roma Lazio Film Commission.

Tutti i film della rassegna saranno accompagnati ed introdotti da Fabia Bettini Gianluca Giannelli, direttori artistici di Alice nella Città, assieme ai registi e parte del cast dei 7 film in programma e prevedono durante i matinée riservati ai più piccoli dei laboratori realizzati insieme all’associazione culturale Zalib – la libreria dei ragazzi. Gli incontri “Remì – Dal libro al film” esploreranno il rapporto tra le emozioni e la visione del film ed inviteranno i bambini all’identificazione di sensazioni e stati d’animo attraverso estratti del libro di Hector Malot, poi rielaborati attraverso disegni ed attività creative.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here