Home Speciali “Se la strada potesse parlare”: amore e razzismo nel nuovo film del...

“Se la strada potesse parlare”: amore e razzismo nel nuovo film del premio Oscar Barry Jenkins

CONDIVIDI

Dopo “Moonlight”, che ha vinto l’Oscar per il miglior film (e non solo), Barry Jenkins torna al cinema con “Se la strada potesse parlare”.

Adattando il commovente romanzo di James Baldwin “If Beale Street Could Talk”, il regista racconta una vicenda ambientata nel 1974 ad Harlem e incentrata su un amore negato, o interrotto: quello fra Tish (KiKi Layne) e Fonny (Stephan James), che devono far fronte all’incarcerazione di Fonny, ingiustamente accusato di violenza sessuale.

Il film era candidato a tre Golden Globe e ne ha incassato uno, per Regina King come miglior attrice non protagonista.

“Se la strada potesse parlare” uscirà nelle sale il 24 gennaio distribuito da Lucky Red.

_______________________________________________________________________

GUARDA IL TRAILER

_______________________________________________________________________

POSTER

_______________________________________________________________________

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here