Home Articoli SICILIA QUEER filmfest: il primo festival di cinema d’autore a tematica GLBT

SICILIA QUEER filmfest: il primo festival di cinema d’autore a tematica GLBT

CONDIVIDI

Avrà luogo a Palermo, dal 20 al 26 giugno 2011 il SICILIA QUEER filmfest, il primo Festival cinematografico internazionale di cinema d’autore a tematica GLBT (gay, lesbica, bisex e transgender) realizzato a sud di Torino, Milano, Bologna, Firenze.

Alla guida del Festival il critico Alessandro Rais, con una squadra tutta siciliana di professionisti del cinema e della cultura che attraverso il mezzo audiovisivo si propone di promuovere il contrasto alla discriminazione sociale, di diffondere la cultura della diversità (di orientamento sessuale, di pensiero, di modi di vivere, etc.) e una maggiore presa di coscienza dell’apporto positivo legato alle differenze.

“Il termine queer investe un piano semantico che condensa dentro di sé sia il concetto di trasversalità che di diversità”, afferma Rais. “Al suo interno, pertanto, confluiscono non solo le tematiche GLBT in senso stretto, ma tutto ciò che può essere considerato e trattato come ‘out’, differente, divergente”.

“Oggi più che mai” aggiunge Titti De Simone, presidente del SICILIA QUEER Filmfest “si sente la necessità, sostenuta tra l’altro anche dalle Raccomandazioni europee del 2006, di divulgare una cultura sempre più rivolta all’inclusione, alla socializzazione, e alla condivisione di spazi, idee e stili di vita”.

Il Festival, nasce a partire dall’esperienza che il cinema Metropolitan di Palermo mise in atto lo scorso anno con un programma interdisciplinare di teatro, cinema, conferenze, mostre, tavole rotonde, diretto da Silvia Antosa (con il contributo di Emanuela Di Patti, Calogero Moscato e Frine Marchese), e volto alla rappresentazione delle identità di genere e degli orientamenti sessuali.

Centrato invece sul linguaggio cinematografico, il SICILIA QUEER filmfest, prima edizione, comprenderà una sezione competitiva (Concorso internazionale di cortometraggi, il cui bando è scaricabile dal sito www.queerfestival.it) e varie non competitive con un panorama quanto più ampio di film d’autore recenti a tematica omosessuale. Saranno proposte anteprime nazionali e internazionali ma anche retrospettive e omaggi, in collaborazione con il Goethe-Institut Palermo ed il Centre Culturel Français de Palerme et de Sicilie, che hanno garantito la loro preziosa collaborazione, anche progettuale, al Festival. Inoltre, una sezione “Nuove visioni” sarà dedicata a film o video d’autore di particolare originalità stilistica, innovatività formale e intensità poetica, anche se non direttamente riconducibili all’immaginario GLBT.

Ampio spazio nel progetto e nella “filosofia fondativa” del festival hanno le attività permanenti, che si snoderanno prima e dopo la settimana festivaliera. Se la programmazione del Festival prenderà infatti il via in giugno (20-26 giugno 2011), nell’arco dei cinque mesi che precederanno il suo inizio saranno proposte con cadenza mensile cinque anteprime cinematografiche ad inviti (o eventi culturali diversi legati a tematiche queer), cadenzate al 28 di ogni mese (il giorno scelto allude alla data storica del Pride): 28 gennaio, 28 febbraio, 28 marzo, 28 aprile, e 28 maggio 2011.

La prima di queste iniziative, in occasione della presentazione alla stampa e al pubblico del Festival, è stata la proiezione a Palermo, il 29 novembre 2010, dell’anteprima nazionale del film di Lisa Cholodenko “The kids are all Right” (I ragazzi stanno bene, Usa 2010), Teddy Award alla 60a “Berlinale” e Premio Marc’Aurelio a Julianne Moore al “Festival Internazionale del Film di Roma”, distribuito in Italia da marzo 2011 dalla di Andrea Occhipinti, che interverrà alla proiezione.

Tra le attività permanenti del Festival, in primo piano un settore dedicato alla formazione con “Prospettiva QUEER”: un progetto di sensibilizzazione dei giovani alla lotta contro l’omofobia, alle tematiche della convivenza con la diversità e alla decostruzione delle prospettive culturali dominanti sui diversi modelli di orientamento sessuale, ideato da Giovanni Lo Monaco e gestito per la parte organizzativa insieme a Cirus Rinaldi. In collaborazione  con AGEDO (l’Associazione nazionale dei genitori di persone omosessuali) e con il  mondo accademico, il SICILIA QUEER filmfest proporrà a docenti e studenti del mondo della Scuola e dell’Università, già a partire da gennaio 2011, proiezioni cinematografiche e seminari che tratteranno direttamente gli argomenti glbt in un’ottica queer.

Guideranno i seminari i seguenti docenti e ricercatori dell’Ateneo palermitano: Silvia Antosa, Giuseppe Burgio, Gabriella D’Agostino, Franco Di Maria, Alessandra Dino, Giovanna Fiume e Cirus Rinaldi.

Sempre rivolta ai giovani sarà un’altra iniziativa del Festival: il Concorso di idee per la realizzazione del manifesto del SICILIA QUEER filmfest.

Il concorso sarà rivolto agli studenti delle Accademie di Belle Arti di Palermo e di Catania, nonché agli studenti del Corso di Laurea e del Master in Disegno Industriale (Facoltà di Architettura) dell’Università degli Studi di Palermo.

Il logo del Festival è stato realizzato da Donato Faruolo, autore della grafica del Sicilia Pride 2010.

Il trailer del festival verrà realizzato da Roberta Torre, che sarà tra i membri della Giuria internazionale.

Nella Giuria (quanto al resto ancora in corso di definizione) anche Giulio Spatola, giovane filmmaker palermitano, eletto Mister Gay Italia 2010.

Il SICILIA QUEER filmfest ha il patrocinio della Direzione Nazionale Arcigay, ed è incluso nel calendario delle manifestazioni dell’EUROPRIDE 2011.

Tutte le proiezioni del festival avranno luogo al Cityplex Metropolitan di Palermo (Viale Strasburgo, 358), nelle sue 5 sale cinematografiche: SALA 1: n. posti 130; SALA 2: n. posti 120; SALA 3 n. posti 170; SALA 4: n. posti 300; SALA  5: n. posti 150.

Info: www.queerfestival.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here