Home Articoli Successo per il cinema italiano al Shanghai Festival 2012. Ovazione per i...

Successo per il cinema italiano al Shanghai Festival 2012. Ovazione per i Taviani.

CONDIVIDI

Stanno riportando un significativo interesse di pubblico e stampa locale i quattordici film italiani selezionati alla 15esima edizione dello Shanghai Film Festival, l’evento cinematografico più rilevante del continente asiatico. “In particolare ‘Cesare deve morire’ dei fratelli Taviani, che ha già un distributore cinese, si sta rivelando il film più atteso del Festival – si legge in una nota – tanto da portare gli operatori a chiedere proiezioni fuori programma”.

L’eccezionale anno per il cinema italiano a Shanghai è evidente anche dalla sua ambasciatrice, Zhao Tao, già vincitrice del David di Donatello per I’interpretazione in “Io sono Li” di Andrea Segre. Così l’attrice cinese ha aperto la conferenza stampa della delegazione italiana al Festival: “Girare in Italia è stata una incredibile esperienza, non solo per la professionalità degli italiani nel cinema, ma anche per la bellezza del paese. Ho avuto tanto dall’Italia e spero che il mio paese possa ricambiare presto”.

Di seguito la lista dei titoli italiani in programma. La presenza dei film italiani a Shanghai è organizzata da Istituto Luce-Cinecittà in collaborazione con l’ICE.

Focus Italy
APPARTAMENTO AD ATENE di Ruggero Dipaola
IL SOLE DENTRO di Paolo Bianchini
CESARE DEVE MORIRE di Paolo e Vittorio Taviani
IL VILLAGGIO DI CARTONE di Ermanno Olmi
LA KRYPTONITE NELLA BORSA di Ivan Cotroneo
IO SONO LI’ di Andrea Segre
MARTENITY BLUES di Fabrizio Cattani
SULLA STRADA DI CASA di Emiliano Corapi
THIS MUST BE THE PLACE di Paolo Sorrentino
HABEMUS PAPAM di Nanni Moretti

Mida Docu
FREAKBEAT di Luca Pastore
ONE YEAR’S REMAINDER di Michele Di Salle e Luca Papaleo

Spectrum
IL MUNDIAL DIMENTICATO di Lorenzo Garzella e Filippo Macelloni
TRUE LOVE di Enrico Clerico Nasino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here