Home Eventi Ca’ Foscari 2013: vince il corto tedesco “The Ground is Lava”, premiato...

Ca’ Foscari 2013: vince il corto tedesco “The Ground is Lava”, premiato l’italiano Cimarosti

CONDIVIDI

“Mitten und Rand” (“The Ground is Lava”, Germania 2012) di Laura Lackmann Popescu, prodotto dalla scuola di cinema tedesca Deutsche Film und Fernsehakademie di Berlino, è il corto vincitore del Concorso Internazionale della terza edizione del Ca’ Foscari Short Film Festival, il primo in Europa organizzato e del tutto gestito da un’università. La giuria internazionale composta dalla giornalista e critica cinematografica Piera Detassis, dall’attore italiano Giulio Scarpati e dal poeta coreano candidato al Nobel Ko Un, ha premiato il film tedesco con la seguente motivazione: “Per la capacità di cogliere, con elementi di linguaggio innovativi e solidarietà emotiva, il difficile passaggio d’età di due amiche adolescenti, sospese tra ribellione, voglia di normalità e affetti famigliari intensi ma squilibrati”.

Due menzioni speciali e un premio sono stati assegnati dalla Giuria ai lavori del Concorso Internazionale. La prima è il Premio Volumina – Cinema come arte, per l’opera che offre il miglior contributo al cinema come arte ed è andato alla regista franco-colombiana Mélanie Delloye del Film Program della New York University, per il suo “Anne et Jérôme” (USA/Francia, 2012). La seconda è il Premio Raro Video, al film studentesco più libero, eccentrico, illegale e anti accademico, assegnato a “Eat” (Germania, 2012) di Moritz Krämer proveniente anch’esso dalla Deutsche Film und Fernsehakademie, grazie al quale la scuola di cinema di Berlino porta a casa due dei quattro premi assegnati al Concorso.
La giuria ha voluto inoltre conferire in via eccezionale un ulteriore premio, il Premio speciale della giuria, che consiste nella consegna di un raro cofanetto dedicato a Francesco Pasinetti, assegnato al cortometraggio “Rae” (Belgio, 2012) di Emmanuelle Nicot dall’Institut des Arts de Diffusion (IAD) del Belgio. Nel consegnare il premio, Piera Detassis ha sottolineato il marcato segno femminile dei premi di quest’anno, un segnale forte e importante, che ha trovato d’accordo tutti i membri della giuria.

Tra i premi per il Concorso Istituti Superiori del Veneto vince il documentario “Venice To Live” (Italia, 2013) di Giovanni Cimarosti che si aggiudica anche la menzione del VideoConcorso Pasinetti.
La miglior sceneggiatura breve è invece andata a “C’era una volta… la scuola”, opera collettiva della classe IV G del Liceo Scientifico Ippolito Nievo di Padova.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here