Home Eventi Gadda rivive in un film di Mario Sesti, anteprima a Roma il...

Gadda rivive in un film di Mario Sesti, anteprima a Roma il 14 aprile con Avati e De Cataldo

CONDIVIDI

A 40 anni dalla morte, Carlo Emilio Gadda un gigante della letteratura del ‘900, rivive in “Fiamme di Gadda. A spasso con l’ingegnere” di Mario Sesti, prodotto da Flavia Parnasi. Il film sarà presentato in anteprima all’Auditorium Parco della Musica di Roma (Teatro Studio) domenica 14 aprile 2013 alle ore 21. Saranno presenti con l’autore Pupi Avati e Giancarlo De Cataldo.

Non è facile raccontare per immagini Gadda e la sua opera che rappresenta uno dei più originali, sterminati e poliedrici laboratori linguistici della letteratura moderna.

Mario Sesti ha deciso di ripercorrere la straordinaria vita dell’ingegnere letterato attraverso la rievocazione di un tragitto che Gadda fece per molti anni, soprattutto la domenica, a Roma, da Piazza Cavour fino a Piazza Mazzini. Per la prima volta viene raccontato in minuti dettagli da Maurizio Barletta, critico teatrale e scrittore, che frequentò a lungo Gadda da bambino e da adolescente e che spesso era mandato a intercettare lo scrittore nel suo percorso dal padre, che era diventato intimamente amico di Gadda durante la guerra e dal quale Gadda veniva spesso invitato la domenica.

La rievocazione delle mitiche passeggiate romane di Gadda, viene sottolineata dai testi originali che raccontano vita e opere dello scrittore recitati da Sergio Rubini; dalla lettura pubblica che un attore, Pino Calabrese, ha fatto al Teatro Valle Occupato di un racconto, “L’incendio di Via Keplero”, incluso nella raccolta “Accoppiamenti giudiziosi”; da testimonianze di studiosi e appassionati conoscitori, come Paola Italia, che ha lavorato sulle carte degli archivi dello scrittore milanese, e come Fabrizio Gifuni, autore attore teatrale che a Gadda ha dedicato cruciali messe in scena e che di Gadda ha fatto straordinarie letture; con animazioni originali e foto, molte completamente inedite, di Gadda e della sua famiglia e con alcuni frammenti anch’essi inediti di un super8, nel quale lo scrittore appare in compagnia della famiglia di Giuseppina Liberati, la governante che si prese cura di lui negli ultimi anni e che erediterà i diritti della sua opera. Le musiche originali del film sono firmate da Teho Teardo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here