Home Eventi Corti d’argento 2014, i 5 finalisti: Sassanelli, Mezzapesa, Carnelutti, Leone e Grande

Corti d’argento 2014, i 5 finalisti: Sassanelli, Mezzapesa, Carnelutti, Leone e Grande

CONDIVIDI

Lunetta Savino e Alessandro Roja migliori attori

logo-sngci-2014

I cinque cortometraggi in corsa per il Nastro d’Argento 2014 sono: “Ammore” di Paolo Sassanelli, “Dreaming Apecar” di Dario Samuele Leone, “Margerita” di Alessandro Grande, “Recuiem” di Valentina Carnelutti e “Settanta” di Pippo Mezzapesa.

Il vincitore sarà proclamato e premiato martedì prossimo, 11 Marzo, a Roma, alla Casa del Cinema, dai giornalisti cinematografici italiani che ricordano anche i tre finalisti per l’animazione: Simone Massi (Animo resistente), Edoardo Natoli (Secchi) e Federico Tocchella (Isacco).

Il SNGCI ha deciso di attribuire un premio speciale anche per il successo e la valenza internazionale del suo film ad Adriano Valerio (37°4S), già menzione speciale per i cortometraggi al Festival di Cannes 2013.

A Lunetta Savino e Alessandro Roja, protagonisti de “La fuga” di Max Croci il Premio per i “protagonisti dell’anno nel cinema corto”.

I cinque corti di fiction e i tre di animazione arrivati al traguardo finale saranno proiettati prima della premiazione, prevista alle ore 12.00, insieme all’annuncio del vincitore del Cinemaster che Studio Universal assegna ogni anno ad un giovane cortista che – su una selezione di indicazioni fornite dal SNGCI – guadagna uno stage a Los Angeles per un mese.

Della selezione finalista hanno fatto parte in tutto una ventina di cortometraggi – realizzati nel 2013 – tra i 100 presentati nei circa trenta Festival (specializzati e non, che danno sempre maggiore attenzione al mondo del cinema “breve”) o individuati comunque dal Sindacato, oltre le segnalazioni dei Festival.

I giornalisti cinematografici segnalano per l’impegno sociale e la denuncia contro la violenza sulle donne anche “Forbici” di Maria Di Razza.

Il SNGCI ringrazia ancora una volta per la collaborazione a quest’edizione Studio Universal, ricordando con particolare soddisfazione che proprio il corto vincitore del Nastro d’Argento 2013, “Tiger boy” di Gabriele Mainetti, poi acquistato per la distribuzione da Studio Universal è arrivato quest’anno in cinquina nella selezione cortometraggi degli Academy Awards.

Appuntamento a martedì, a Roma, alla Casa del Cinema, ore 12.00, o alle 10.00 per chi vorrà anche partecipare alla mattinata dedicata ai finalisti, con un incontro con gli autori, coordinato, per il Direttivo SNGCI, da Maurizio Di Rienzo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here