Home Eventi Premio Cinema Giovane 2014: in concorso “Amiche da morire”, “Miele” e “Salvo”

Premio Cinema Giovane 2014: in concorso “Amiche da morire”, “Miele” e “Salvo”

CONDIVIDI

Tre film in concorso: “Amiche da morire” di Giorgia Farina, “Miele” di Valeria Golino e “Salvo” di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza

65656-amiche-da-morire-claudia-gerini-cristiana-capotondi-sabrina-impacciatore

miele-un-immagine-dall-altro-di-jasmine-trinca-tratta-dal-film-271213

salvo-lo-sguardo-di-saleh-bakri-99192

Dal 24 al 28 Marzo 2014 il Cinecircolo Romano presenta l’annuale appuntamento con il Premio Cinema Giovane & Festival delle opere prime. Un evento speciale per l’Associazione cinematografica che quest’anno festeggia la decima edizione. L’Auditorio San Leone Magno (via Bolzano 38) sarà il cuore della manifestazione, che quest’anno coinvolgerà anche la sala conferenze dell’associazione (via Nomentana 333/c) con una proiezione ed il dibattito conclusivo.

Tra i vincitori della passate edizioni: Giuseppe Fiorello, Vinicio Marchioni, Donatella Finocchiaro, Micaela Ramazzotti, Giuseppe Battiston, Sabrina Impacciatore e Fausto Brizzi, che saranno anche invitati a celebrare il decennale nella serata di premiazione in programma giovedì 27 Marzo alle ore 21.00.

I FILM
La commissione di selezione, composta da cinque critici e giornalisti cinematografici e dal direttore artistico del festival Pietro Murchio, ha selezionato le migliori opere prime del cinema giovane italiano. La rassegna, infatti, presenta una selezione di dieci tra i migliori film usciti in sala nel 2013. Sui 35 esordi cinematografici registrati lo scorso anno sono 3 i film in concorso: “Amiche da morire” di Giorgia Farina, “Miele” di Valeria Golino e “Salvo” di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza.

Completano il programma sette opere prime selezionate: “Via Castellana Bandiera” di Emma Dante, “L’arbitro” di Paolo Zucca, “Zoran, il mio nipote scemo” di Matteo Oleotto, “La variabile umana” di Bruno Oliviero, “Spaghetti Story” di Ciro De Caro, “La città ideale” di Luigi Lo Cascio, “Il Sud è niente” di Fabio Mollo.

Il ruolo del pubblico, a inviti gratuiti anche per spettatori ospiti (coupon valido per due film con registrazione in Auditorio), sarà come sempre fondamentale in quanto gli spetta il compito di votare i film in concorso su apposita scheda.

GLI STUDENTI
Stesso importante ruolo avranno gli studenti delle scuole medie superiori del Comune di Roma e Provincia inseriti nel Progetto Educazione Cinema di Autore (Peca). Per le tre proiezioni dei film in concorso previste nelle matinée, oltre al voto, i ragazzi avranno l’opportunità di prendere parte al “Concorso di scrittura della migliore recensione”, la quale vincitrice sarà premiata con una targa durante la serata di Premiazione della manifestazione. A questa parteciperanno oltre agli artisti dei film in concorso, Geppi Cucciari, candidata al Premio come miglior interprete giovane, nonché rappresentanti dei numerosi Enti Patrocinanti.

LA SETTIMANA CULTURALE
Il Premio Cinema Giovane fa parte dell’annuale Settimana Culturale della Associazione che tra l’altro prevede, per animare le cinque giornate della rassegna ricche di interviste in sala agli artisti, la consueta Mostra concorso di arti figurative presente nel foyer dell’Auditorio, giunta ormai alla XXXIII edizione.

Infine, è previsto un dibattito come momento di approfondimento sul “Cinema giovane italiano” dal titolo “L’originalità dei linguaggi” in programma al termine del film “Il Sud è niente”.

L’invito a partecipare è lanciato dal Presidente del Cinecircolo Romano che nonostante le difficoltà intende dare vita, come nelle precedenti, a una manifestazione di grande rilievo che abbraccia cinema e cultura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here