Home Eventi Claudio Santamaria, il Jeeg Robot del cinema italiano riceve la Targa SIAE...

Claudio Santamaria, il Jeeg Robot del cinema italiano riceve la Targa SIAE al Talento Creativo

1041
0
CONDIVIDI

Claudio Santamaria è arrivato al Lido di Venezia. Oggi, alle Giornate degli Autori, celebra la sua prima esperienza come regista presentando al pubblico del festival il cortometraggio “The Millionairs” che vede protagonisti Beppe ServilloSabrina ImpacciatoreMassimo De Santis, Giordano De PlanoFabio Limongi.

“The Millionairs” è prodotto da Gabriele Mainetti che aveva diretto Santamaria nel pluripremiato “Lo chiamavano Jeeg Robot”.

In questa occasione SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, in collaborazione con le Giornate, ha assegnato a Claudio Santamaria la Targa SIAE al Talento Creativo con la seguente motivazione: “Da sempre le Giornate degli Autori premiano il cinema del coraggio capace di sorprendere. SIAE intende segnalare ogni anno, all’interno del programma delle Giornate un nuovo talento capace di esprimere la sua creatività misurandosi con linguaggi e forme della narrazione diversi. È questo il caso di Claudio Santamaria che ha scelto una graphic novel per dar forma sullo schermo ad un linguaggio da regista innovativo nel misurarsi coi generi e con la pura visualità dell’immagine. Lo fa con un racconto noir che è anche metafora del nostro tempo”.

Il riconoscimento è stato consegnato dall’attrice Nadia Kounda, che alle Giornate presenta il film “Volubilis” di Faouzi Bensaïdi, in concorso per il GdA Director’s Award.

“Ringrazio SIAE per un riconoscimento importante e inaspettato, premio che mi viene assegnato nel momento in cui firmo anche la mia prima regia – ha dichiarato Claudio Santamaria – Mi piace pensare che sia un incoraggiamento, una spinta a continuare questa mia ricerca creativa”.

“The Millionairs” arriverà nelle sale grazie a Lucky Red.

Claudio Santamaria, in quasi vent’anni di carriera, ha interpretato i personaggi più disparati, diretto da grandi veterani del cinema, come da registi emergenti: dagli esordi con “Almost Blue” di Alex Infascelli (nel 2000) e “L’ultimo bacio” di Gabriele Muccino (2001) a “La terra degli uomini rossi” di Marco Bechis (2008) e “Torneranno i prati” di Ermanno Olmi (2014). Nel 2016, lo straordinario successo di “Lo chiamavano Jeeg Robot” diretto da Gabriele Mainetti, il film per cui Santamaria si è guadagnato un David di Donatello come miglior attore protagonista. Santamaria, nell’ambito di questa 74esima Mostra è anche il protagonista del film di un altro esordiente, una commedia che lo vede recitare al fianco di Sara Serraiocco: “Brutti e cattivi” di Cosimo Gomez.

SIAE e Giornate degli Autori augurano a Claudio Santamaria di rivaleggiare da regista con la sua eccellenza da interprete.

Le Giornate degli Autori, promosse da ANAC e 100autori, sono una sezione indipendente della 74. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia. Main Sponsor: Direzione Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, BNL Gruppo BNP Paribas. Creative Partner: Miu Miu. Partner: SIAE, Sub-ti, Premio Lux del Parlamento Europeo. Partner Tecnici: Frame by Frame, I-Club, L’Eco della Stampa, Europa Cinemas, Cinecittà News, Cineuropa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here