Home Eventi Costaiblea Film Festival omaggia Daniele Ciprì

Costaiblea Film Festival omaggia Daniele Ciprì

CONDIVIDI

Torna il 19 e il 20 dicembre al Cinema Lumière di Ragusa il Costaiblea Film Festival, alla sua 21esima edizione.

Fondato nel ‘91 da Vito Zagarrio come prima rassegna cinematografica della zona de “Il Commissario Montalbano”, quest’anno il Costaiblea omaggia uno dei volti che hanno animato le scorse edizioni, l’attore siciliano Marcello Perracchio, recentemente scomparso, noto al pubblico per il ruolo di “Don Pasquano” nella fiction ispirata ai libri di Camilleri. A Perracchio verrà dedicata la seconda giornata del Festival, che comincerà alle 15.30 con la proiezione di “Gente di rispetto” di Luigi Zampa (1975) e proseguirà con “La donna della luna” di Vito Zagarrio (1988) e con un incontro su Perracchio, condotto da Pasquale Spadola. La giornata si concluderà con la visione di “La viaggiatrice” di Davide Vigore, giovane regista siciliano cui andrà il Premio Rosebud Opera Prima, succeduto da una selezione di clip da “Il Commissario Montalbano”, in chiusura.

La giornata del 20 dicembre, invece, sarà dedicata a Daniele Ciprì, regista, direttore della fotografia e docente di cinema palermitano, noto per i lavori in coppia con Franco Maresco, per la regia di “È stato il figlio”, “Era una volta”, “La buca” e per la fotografia di “Angela”, “Alì ha gli occhi azzurri”, “Fiore”, “Vincere”, “La trattativa”. La retrospettiva comincerà alle 15.30 con una selezione di immagini da “Cinico Tv” di Ciprì e Maresco, “Il manocchio” e “A memoria”. Alle 18.00 si passerà ai film di cui Ciprì ha curato la regia e alle 20.30 Andrea Rabbito dell’Università “Kore” di Enna e Vito Zagarrio consegneranno al regista il Carrubo d’oro Maestri del Cinema Italiano.
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here