Home Eventi Sting e Favino per lo show “Giudizio Universale” su Michelangelo e la...

Sting e Favino per lo show “Giudizio Universale” su Michelangelo e la Cappella Sistina

CONDIVIDI


È Sting l’autore del tema principale dello show “Giudizio Universale”, ideato e prodotto da Marco Balich con la consulenza scientifica dei Musei Vaticani, che debutterà il 15 marzo a Roma. Uno spettacolo dedicato alla Cappella Sistina e Michelangelo, la cui voce sarà di Pierfrancesco Favino.

La regia di questo spettacolo totalmente innovativo – capace di unire arte, performance teatrale, musica e le tecnologie più avanzate – è di Marco Balich, direttore artistico e produttore di Cerimonie Olimpiche, da Torino 2006 a Rio 2016. La co-regia di “Giudizio Universale” è di Lulu Helbek, già direttore creativo di importanti produzioni Balich Worldwide Shows, e la supervisione teatrale è stata affidata a Gabriele Vacis, figura di riferimento nel panorama artistico europeo.

Il  tema  musicale originale è composto da Sting e la voce di Michelangelo sarà di Pierfrancesco Favino (due David di Donatello, tre Nastri d’Argento, due Ciak d’Oro), il cui talento ha da tempo superato i confini nazionali.

Al tema originale composto da Sting si aggiungeranno le musiche di John Metcalfe, celebrità della scena pop-rock contemporanea e arrangiatore e produttore di artisti come U2, Morrissey, Blur e Coldplay.

Le scenografie dello spettacolo non si limiteranno a riprodurre la Cappella Sistina ma porteranno davanti agli occhi del pubblico scene differenti ispirate dalle prospettive originali del Cinquecento, e saranno create da Stufish Entertainment Architects, già responsabile delle scenografie di Rolling Stones, U2 e Madonna.

Del team creativo internazionale, che contribuirà alla realizzazione dello show, fanno parte anche: Luke Halls, video designer per Rhianna, Elton John e la Royal Opera House di Londra; Bruno Poet e Rob Halliday, light designers di innumerevoli opere teatrali in tutto il mondo, da Oslo a Broadway; e Fotis Nikolaou, storico danzatore di Dimitris Papaioannou e coreografo delle Cerimonie delle Olimpiadi di Atene.

Concepito per la lunga tenitura, “Giudizio Universale” mira a essere un appuntamento importante per gli amanti dell’arte e un must-see per i milioni di visitatori italiani e internazionali che ogni anno scelgono Roma come meta del loro viaggio nel Paese della bellezza.

Protagonista assoluta dello show è la Cappella Sistina. Uno dei luoghi più incredibili della storia dell’arte mondiale è al centro di uno spettacolo che nasce dalla contaminazione di tante e diverse forme artistiche: da un lato l’azione fisica della performance teatrale incontra la magia immateriale degli effetti speciali, dall’altro la tecnologia più avanzata si mette al servizio di un racconto per parole e immagini mai visto prima. L’immersività di proiezioni a 270° porta lo spettatore al centro stesso dell’evento.

“Giudizio Universale. Michelangelo and the Secrets of the Sistine Chapel” è la prima produzione di Artainment. La società, parte di Worldwide Shows Corporation (wscorp.com), è nata per dare vita ad un nuovo genere di intrattenimento: performance dal vivo in cui i codici emozionali dello spettacolo e i linguaggi visivi contemporanei incontrano l’arte. Lo spettacolo avrà una durata di 60 minuti.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here