Home Eventi Seminare Domande, tutti uniti per riportare i ragazzi al cinema

Seminare Domande, tutti uniti per riportare i ragazzi al cinema

CONDIVIDI

È partita oggi a Roma e proseguirà anche domani presso lo spazio polivalente WeGil – l’hub culturale della Regione Lazio gestito da Lazio Crea (Largo Ascianghi 5, Roma) – la due giorni di proiezioni ed incontri del progetto di formazione Seminare Domande, promosso dalla Scuola IC Via P.A. Micheli di Roma insieme ad Alice nella Città e ai diversi partner che si sono affiancati al percorso per creare una rete che possa rappresentare la struttura del piano nazionale di cinema per la scuola.

Dall’Università Roma Tre, Dipartimento Filosofia Comunicazione Dams all’Università Dante Alighieri di Reggio Calabria e all’Università di Messina, dalla Fondazione Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello alla Fondazione Cinema per Roma ed infine dalle Film Commission alla Fapav e da MyMovies fino alla Regione Lazio e al Municipio 2.

La giornata iniziale è stata accompagnata dai saluti di alcuni dei principali partner istituzionali.

Piera Detassis, presidente dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, dichiara: “Questo è il più importante progetto messo in campo da Alice nel campo della formazione e come Accademia che rappresenta tutte le categorie del cinema è giusto essere al loro fianco creando momenti di formazione”.

Laura Della Colli, presidente della Fondazione Cinema per Roma, dichiara: “È importante stabilire un link con i docenti che hanno il compito di formare i ragazzi e trasmettere alle nuove generazioni il piacere di guardare il cinema in sala; come la Morante sosteneva che il mondo è salvato dai ragazzini, mi piacerebbe si dicesse che il cinema sarà salvato dai ragazzini”.

Sulla stessa linea l’augurio di Piera Bernaschi, presidente Anec Lazio: “È chiaro l’interesse dei giovani verso i film e l’intrattenimento multimediale ma sarebbe davvero importante che questa iniziativa possa contribuire anche solo minimamente alla riscoperta della visione collettiva nelle sale”.

Nevina Satta, direttore generale di Sardegna Film Commission, dichiara: “Mi trovo a ringraziare tutta la squadra di Alice nella Città, ci piace essere dalla parte dell’opportunità amplificando le competenze delle proprie regioni e territori. In particolare credo che la Regione Sardegna e realtà che come Cagliari vedono di giorno in giorno aumentare episodi di bullismo possano raccogliere da questa iniziativa grande giovamento”.

Federico Bagnoli Rossi, Segretario Generale Fapav, dichiara: “Per poter tutelare questa industria è importate raccontare ai giovani e alle future maestranze cosa c’è dietro la macchina da presa e dietro l’enorme ingranaggio di un film”.

La coordinatrice della rete di scuole del progetto, Pia Nuccitelli, dichiara: “Quando Fabia e Gianluca mi hanno proposto il progetto ho aderito con entusiasmo; è importantissima la formazione dei docenti e la sensibilizzazione degli studenti in modo che sappiano approcciarsi all’analisi di un film”.

Gianluca Giannelli e Fabia Bettini, direttori artistici di Alice nella Città, dichiarano: “Siamo orgogliosi che questo sia il primo progetto del piano nazionale di Cinema a Scuola promosso da MIUR e MiBAC, un progetto che raccoglie attorno a sé tutta la filiera audiovisiva dai produttori agli esercenti, dalle realtà nazionali a quelle locali. Siamo certi che con un’azione integrata e articolata riusciremo a riaccendere nei giovani la passione per il cinema, riportandoli in sala”.

Seminare Domane non è solo un progetto ma un metodo multidisciplinare integrato che mette al centro sia un percorso di formazione frontale e sulla rete rivolto a docenti che si vogliono avvicinare alla comprensione del linguaggio audiovisivo, sia un percorso formativo per gli studenti che prevede l’uso di una piattaforma web di consultazione e di visione a scuola (www.sceltediclasse.com) oltre che proiezioni in sala e incontri in classe con i tutor e con i grandi autori in collaborazione con l’Accademia del Cinema Italiano – Premio David di Donatello.

Dichiara Piera Detassis: “Sono sempre molto felice di partecipare alle iniziative di Alice nella Città e alle iniziative rivolte ai più giovani e lo sono in modo particolare di poter partecipare a questo progetto di formazione che è forse il più articolato e importante messo in campo da Alice nei confronti della scuola e dell’educazione all’immagine, tema che io ritengo soprattutto oggi prioritario, quindi come David di Donatello – che è l’Accademia del Cinema Italiano che rappresenta tutte le professionalità della nostra industria – mi è sembrato giusto essere a loro fianco per portare i talenti italiani di tutti i settori del cinema nelle scuole creando occasioni di incontro che sono anche occasioni di formazione. Ringrazio Alice per aver creato questa opportunità”.

I 60 ISTITUTI SCOLASTICI DELLE 11 REGIONI COINVOLTE DALLA RETE, 23 CITTÀ
Le scuole potranno partecipare con un massimo di 4 docenti per Istituto – per un totale di 240 docenti – suddivisi per le diverse fasce di età: (8-10 | 11-13 | 14-16 | 16+). L’avvio del progetto di formazione avrà luogo lunedì 21 e martedì 22 gennaio con le prime 6 ore di formazione dei docenti degli istituti aderenti. L’argomento trattato sarà l’inquadratura e le ore di lezione saranno condotte dai giornalisti e critici cinematografici Mario Sesti e Francesco Crispino, e dalla docente universitaria Stefania Parigi. Previste anche proiezioni di film, tra cui quella di “Il Cratere”, alla presenza dei registi Luca Bellino e Silvia Luzi, e di “Florida Project”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here